INTERNELCUORE TV

Torino-INTER 2-2

domenica 27 febbraio 2011

Campionato 2010/11 : 27ª Giornata Sampdoria - INTER ...LE PAGELLE


1 Julio Cesar Sv – Praticamente spettatore ( l’único pallone pericoloso glielo sparano addosso ! ),si limita a fare il raccattapalle.

55 Nagatomo 6+ - Buon primo tempo:difende bene e si sgangia spesso in avanti .Nella ripresa cala vistosamente.

6 Lucio 6.5 – L’umo d’esperienza quest’oggi nella difesa dell’Inter fa sentire il suo peso anche a centrocampo andando spesso ad aiutare i compagni .

15 Ranocchia 7 – Meno male che non doveva giocare.Praticamente non sbaglia niente e risolve qualche situazione a dir poco complicata.

26 Chivu 6 – Partita normale del romeno…senza infamia e senza gloria.Esegue perfettamente gli ordini ricevuti.

14 Kharja 4 – Imbarazzante !Lento, molle,sbaglia tutto .Proprio una serataccia !

4 Zanetti 6.5 – L’uomo su cui puoi fare sempre affidamento anche quando le cose non corrono per il verso giusto.Uno dei pochi che lascia sempre l’anima in campo.

5 Stankovic 5.5 – Partita non particolarmente brillante del serbo che praticamente ha passato 90 minuti quasi inosservato.
10 Sneijder 5 – Non sono due punizioni ben eseguite che possono dar la sufficienza ad un giocatore che quest’oggi ha lasciato molto a desiderare.

7 Pazzini 5 – Mai servito dai compagni,non si é neanche dato molto da fare per farsi notare dal suo ex pubblico che comunque lo ha sempre applaudito.

9 Eto'o 5 – Gioca gli ultimi 5 minuti alla Eto’o.Troppo poco per uno della sua classe per meritare la sufficienza !
27 Pandev SV – Sotituisce il marocchino e peggio di lui non poteva fare.Il suo ingresso crea confusione ai difensori doriani e nulla piú !

17 Mariga SV – Entra a pochi minuti dalla fine al posto di Pazzini.

Leonardo 5 – Partita decisa piú dall’estro dei singoli che dalla sua capacitá di lettura di gioco considerando che per togliere un imbarazzante Kharja ci ha messo la bellezza di 63 minuti.

Campionato 2010/11 : 27ª Giornata Sampdoria - INTER 0-2

0 - 2
73' Sneijder
91' Eto'o




Sampdoria: 85 Curci; 26 Volta, 28 Gastaldello, 6 Lucchini; 7 Mannini, 4 Dessena, 16 Poli, 17 Palombo, 3 Ziegler; 8 Guberti, 32 Maccarone.
A disposizione: 1 Da Costa, 11 Koman, 18 Laczko, 25 Martinez, 27 Biabiany, 41 Macheda, 78 Zauri.
Allenatore: Domenico Di Carlo.



Inter: 1 Julio Cesar; 55 Nagatomo, 6 Lucio, 15 Ranocchia,
26 Chivu;14 Kharja, 4 Zanetti, 5 Stankovic;
10 Sneijder; 7 Pazzini, 9 Eto'o.

A disposizione: 12 Castellazzi, 8 Thiago Motta, 17 Mariga,
20 Obi, 23 Materazzi, 27 Pandev, 29 Coutinho.

Allenatore: Leonardo.




Quest'oggi di buono,solo il risultato!
La squadra di Leonardo soffre a Marassi contro una buona Sampdoria ma vince grazie a una punizione dell'olandese, 2-0 di Eto'o in pieno recupero.

Nell'Inter recupero lampo per Ranocchia, che parte titolare. La Sampdoria si schiera con la sola punta Maccarone, sostenuto da Guberti e un centrocampo a cinque che porta ad un avvio di match non troppo spettacolare. Gli spazi in avanti sono tutti chiusi per entrambe le squadre che si preoccupano inizialmente di difendersi prima che di attaccare, con Eto'o e Pazzini che in avanti non vedono un pallone e che poco si preoccupano di andarlo a cercare !. Per vedere la prima azione degna di nota bisogna aspettare mezz'ora, con Maccarone che in mischia mura Dessena e Guberti che sulla ribattuta non beffa un attento Julio Cesar. Ancor più clamorosa poco dopo è la palla-gol di Poli che ci prova con coraggio dal limite e scheggia il palo, stavolta col portiere avversario immobile.La reazione ospite è affidata al mollissimo Eto'o che grazia i blucerchiati calciando debolmente da dentro l'area dopo un fortunoso rimpallo proprio allo scadere.

Nella ripresa l'Inter prova ad alzare ritmi e baricentro ma sulle fasce non produce granchè e viene graziata ancora da Maccarone che a tu per tu con Julio Cesar gli calcia addosso invece di firmare l'1-0. Nonostante il richio corso, Leonardo inserisce Pandev per un 4-2-3-1 in perfetto stile Mourinho e la mossa paga: dopo una deviazione aerea di Pazzini, ex applauditissimo da tutto Marassi, ci pensa Sneijder a firmare il gol del vantaggio con una fantastica punizione ( complice una disattenta difesa blucerchiata !!! ). La Sampdoria, colpita nel vivo, abbozza una reazione con l'ingresso di Biabiany ma è ancora l'ex Real Madrid e Ajax a sfiorare il raddoppio, con un'altra conclusione da fermo che si stampa sul palo. Nel finale, Di Carlo si gioca la carta Macheda ma è l'Inter ad andare vicinissima al 2-0 con Eto'o, che in pieno recupero torna al gol chiudendo i conti.



sabato 26 febbraio 2011

RIDIAMOCI SOPRA ...Maledizione INTER...la ruBe perde ancora !!! !


Come l'anno scorso, la rubentus prima batte l'Inter e poi entra in crisi.
Da buona provinciale da tutto contro i nerazzurri nella "partita dell'anno" poi crolla prima con il Lecce e poi questa sera contro il Bologna.
Ancora una volta la maledizione INTER si abbatte su torino !


venerdì 25 febbraio 2011

INTERNEWS : Verso Samp-Inter ...anche il Cuchu si ferma !


Gli infortuni hanno condizionato tutta la stagione dell'Inter, ma negli ultimi giorni la situazione sembra essersi complicata più del solito.

Fatale la sfida di Champions League con il Bayern Monaco che ha fatto perdere ai nerazzurri tre pedine fondamentali: Thiago Motta, Andrea Ranocchia e Esteban Cambiasso. E, se la situazione del primo è meno preoccupante (affaticamento al gluteo destro), per gli altri due si prevede uno stop più lungo. Il difensore giovedì si è sottoposto agli esami del caso che hanno evidenziato un risentimento all'inserzione prossimale del legamento collaterale interno del ginocchio sinistro. I tempi di recupero dell'ex di Genoa e Bari sono stimati in due settimane. L'argentino, invece, si è sottoposto nella mattinata di venerdì ad accertamenti strumentali per un problema muscolare evidenziato durante la gara con i bavaresi: le valutazioni hanno confermato uno stiramento all'adduttore della coscia sinistra. Sono ancora da valutare i tempi di recupero del "Cuchu".

I tre nuovi infortunati vanno a popolare la già affollata infermeria della Pinetina: ai box già Ivan Ramiro Cordoba, Diego Milito, Walter Samuel e David Suazo.

I principali problemi di Leonardo riguardano la difesa. Oltre al lungodegente Samuel, è indisponibile Ranocchia, non è certo il recupero di Cordoba e Maicon è squalificato.

giovedì 24 febbraio 2011

GIÚ il CAPPELLO a...Carrasco ...per la miglior simulazione !!!

Il primo premio per la miglior simulazione
( Originale e comica ! )


video


( Speriamo che Krasic non veda questo video !!!! )


mercoledì 23 febbraio 2011

CHAMPION LEAGUE 2010/11 : INTER - Bayern M...LE PAGELLE


1 Julio Cesar 5 – Purtroppo l’errore é stato fatale per il suo voto e per l’Inter !

13 Maicon 6- Tanta buona volontá e poco di piú.Spinge poco sulla fascia anche grazie alla struttura difensiva della squadra tedesca che gli chiude tutti gli spazi e soffre molto le folate dei veloci attaccanti avversari in fase difensiva.

6 Lucio 7 – Ottima partita del brasiliano che copre bene in fase difensiva andando spesso a aiutare sulle fasce sia Chivu che Maicon e si propone spesso a centrocampo dando il lá a pericolosi contropiedi.

15 Ranocchia 6.5 – Buona partita del giovane difensore che chiude tutti gli spazi in area di rigore macchiata da qualche errore di troppo in fase di disimpegno.Esce in barella per infortúnio al ginocchio : purtroppo sembra grave !!!

26 Chivu 6 – Buona partita di Chivu che soffre come nelle previsioni sulla fascia ma che tutto sommato se la cava abbastanza bene meritando la sufficienza.
4 Zanetti 6 – La ragnatela costruita a centrocampo da Van Gaal crea non pochi problemi a lui e a tutto il reparto di centrocampo interista.

8 Thiago Motta 5.5 – Come al solito molto meglio dalla meta campo in su che come regista arretrato.Soffre la robustezza dei tedeschi in mezo al campo.

19 Cambiasso 6.5 – Il piú attivo dei centrocampisti neroazzurri quest’oggi.Difende bene e si lancia spesso negli spazi in cerca di gloria che sfiora in due occasioni quando si mangia incredibilmente due gol fatti.
5 Stankovic 5.5 –Non sa che pesci pigliare e non per colpa sua.Leonardo non gli definisce il ruolo in campo con il risultato che corre molto e a vuoto per tutta la partita sia in fase offensiva che offensiva.

10 Sneijder 6.5- I tedeschi sapevano che era l’uomo chiave dell’Inter e praticamente non l’anno mai fatto giocare.Soffre molti interventi pericolosi degli avversari passati quasi inosservati dall’arbitro.Comunque dai suoi piedi nascono le azioni piú pericolose dei neroazzurri.

9 Eto'o 7 – Malgrado a volte sia troppo egoista é l’uomo piú pericoloso.Sfiora ripetutamente il gol che non trova solo per grandi parate di Kraft e offre assist incredibili ai compagni che non riescono a finalizzare.
14 Kharja Sv – Entra a pochi minuti dalla fine al posto di Ranocchia.
Leonardo 4 – É vero che le partite durano 180 minuti ma giocando in casa avrebbe dovuto rischiare molto di piú specialmente nella ripresa.Schiera la squadra troppo lunga; Non si capisce perché non giochi Naga( visto la velocitá degli avversari sulle fasce ) e soprattutto Pandev a supporto di Eto’o spessissimo troppo isolato in avanti e distante dal centrocampo.Risultato : Non si riesce a tenere palla in attacco,il ns centrocampo é sempre in affanno e sempre in inferioritá numerica.I tedeschi hanno dimostrato lacune evidenti quando pressati. E tenedo conto che malgrado tutto questo abbiamo rischiato piú volte il gol rimane ancor di piú l’amaro in bocca !

CHAMPION LEAGUE 2010/11 : INTER - Bayern M. 0-1

0 - 1
90' Gomez




Inter: 1 Julio Cesar; 13 Maicon, 6 Lucio, 15 Ranocchia, 26 Chivu;
4 Zanetti, 8 Thiago Motta, 19 Cambiasso;
5 Stankovic, 10 Sneijder; 9 Eto'o.
A disposizione:
12 Castellazzi, 14 Kharja, 17 Mariga, 23 Materazzi, 27 Pandev,
55 Nagatomo, 29 Coutinho,
Allenatore: Leonardo



Bayern Monaco
: 35 Kraft; 21 Lahm, 44 Tymoshchuk, 28 Badstuber, 23 Pranjic; 30 Gustavo, 31 Schweinsteiger; 10 Robben,
25 Muller, 7 Ribery; 33 Gomez.
A disposizione: 1 Butt, 2 Breno, 5 Van Buyten,16 Ottl, 8 Altintop, 39 Kroos, 18 Klose.
Allenatore: Luis Van Gaal.





Non c'è da annoiarsi, questa sera, al Meazza nel primo tempo, merito dell'atteggiamento delle due squadre ma anche "colpa" di due undici da subito troppo "lunghi". Nemmeno un minuto e Ranocchia, decisivo, in qualche modo, all'ultima di campionato col Cagliari, avrebbe l'occasione del vantaggio ma, tutto solo su punizione di Sneijder, conclude con troppa precipitazione. Ci riprova una prima volta Eto'o, cui replica, con una sassata da fuori appena larga, Luiz Gustavo, ancora il camerunense infiamma San Siro, si fa 70 metri di corsa e poi, dalla linea di fondo, ha la lucidità di vedere Cambiasso solo davanti al portiere, tedesco, ma l'argentino si fa ipnotizzare e gli spara addosso.

Si va avanti così, con continui ribaltamenti di fronte, traversa scheggiata di testa da Ribery (dormita di Sneijder su Lahm), destro in girata alle stella da posizione favorevole di Gomez, volo in area di Eto'o dubbia , miracolo di Kraft sullo scatenato ex Barcellona, altra caduta del bomber africano (anche stavolta i dubbi ci sono eccome), si fa male Pranjic, dentro Breno, che copre molto meno, e la Beneamata potrebbe approfittarne, destro che sfiora l'incrocio di Maicon appena prima del riposo, lo 0-0 è quasi incredibile.

Si riparte, senza altri cambi, palla gol enorme per Mueller, sino a quel momento in ombra, ma pericolosissimo, palo di Robben dopo classica azione in diagonale da un lato all'altro dell'area di rigore nerazzurra, ennesima magia di Eto'o, parata di un sempre attento Kraft, e clamoroso errore sul tap in ancora di Cambiasso.

Crescono i bavaresi, Leonardo comincia a pensare a un cambio, ma attende, fino a che non può nemmeno scegliere, Ranocchia esce in barella, dentro Kharja, Chivu (lungo stop per squalifica in campionato) scala in mezzo, Zanetti si abbassa terzino sinistro. Paura per Julio Cesar, che in coraggiosa uscita si scontra con SuperMario, stazza non da poco, ma si riprende, mentre l'arbitro, l'ungherese Kassai, risparmia un doveroso giallo a Schweinsteiger e Luiz Gustavo, dopo averli sventolati, nel corso del match, a Ribery, Zanetti e Sneijder, nessuno dei quali era diffidato.

Dieci alla fine, Eto'o innesca il franco-marocchino, pronto il taglio, tutti sul primo palo, nessuno sul secondo, la chance sfuma. Una punizione deviata di Sneijder mette paura a Kraft, che aveva tremato poco prima su un'entrata, precisa ma pericolosissima, di Lahm su Eto'o in piena area. Sul corner susseguente imperioso stacco di Thiago Motta, ma palla sui guantoni dell'estremo difensore ospite. L'Inter preme, alla ricerca di un gol che meriterebbe e che sarebbe pesantissimo in ottica ritorno in Germania. Ammoniti anche proprio Thiago Motta e Luiz Gustavo, altro piazzato, destro violento all'angolino di Eto'o, di gran lunga il migliore, ma troppo solo, un difensore devia e salva la sua porta.

Ma l'Europa è crudele, e l'Inter lo scopre all'89', sinistro violento ma non irrresistibile di Robben da fuori, la palla rimbalza davanti a Julio Cesar, che sbaglia quando meno dovrebbe, non bloccando la sfera, e concedendo all'appostato Gomez un comodo tocco a porta vuota, che rende terribilmente complicato il confronto dell'Allianz Arena,Ora serve un'impresa, ma il boccone di una sconfitta nel complesso ingiusta è davvero difficile da digerire.


martedì 22 febbraio 2011

PALLONATA in FACCIA : Bilan,ancora aBanti !



“Banti è davvero "sfortunato" quest’anno nelle direzioni delle partite del Milan…. Dopo la negativa prestazione contro il Palermo dove penalizzò fortemente i rosanero non vedendo i rigori su Pinilla e per il mani di Boateng, stavolta non ha visto il clamoroso mani di Robinho in occasione del goal.”

Solo sfortuna ?? eh eh eh ?

domenica 20 febbraio 2011

sabato 19 febbraio 2011

Campionato 2010/11 : 26ª Giornata INTER - Cagliari...LE PAGELLE


1 Julio Cesar 6 – Due parate all’inizio della partita e nulla piú.Si limita a fare il raccatapalle per una settantina di minuti.

13 Maicon 5.5 – Parte benino nel primo tempo ma si affloscia nella ripresa come tutta la squadra.

15 Ranocchia 6.5 – Grande pilastro quest’oggi in difesa.A volte sbaglia per eccesso di sicurezza…ma va bene cosi ! Tutti gli attribuiscono il gol anche se dalle immagini dietro la porta si vede benissimo che non la tocca lui ma Canini.

2 Cordoba 6.5 – Buona partita del colombiano che com Ranocchia tiene in piedi la difesa interista.
55 Nagatomo 5 – Prova negativa del giapponese arrivato da non molto a Milano.Se una prova del genere l’avesse fatta Santon…

4 Zanetti 6.5 – Lotta su tutti i palloni dando forza e sicurezza a un centrocampo abbastanza lento.Molti recuperi decisivi.

8 Thiago Motta 5.5 – Fa vedere ben poco quest’oggi le sue grandi capacitá.Si nota piú per palloni persi che per costruzione di gioco.

27 Pandev 6.5 – Quest’oggi il piú positivo in attacco.Sará che vuol farsi perdonare le scarse prestazioni delle giornate precedenti ma é l’único che tenta la via del gol e uno dei pochi che lascia il cuore in campo !
14 Kharja 6 –Grande recuperatore di palloni ma con grande difficoltá ad impostare la manovra specialmente quando pressato .

9 Eto'o 5 –Tenta giocate impossibili e inutili da puro veneziano invece di servire i compagni in posizioni piú favorevoli.Quasi mai al tiro e mai pericoloso.

7 Pazzini SV – Lotta su tutti i palloni ma non é mai servito a dovere dai compagni.
5 Stankovic 5 – Entra per dare piú soliditá a centrocampo ma sbaglia molti palloni.Scazzato come quasi tutta la squadra .

17 Mariga 6 – Gioca gli ultimi minuti dando piú consistenza e freschezza a centrocampo.

19 Cambiasso 6 - Gioca gli ultimi minuti dando piú consistenza e freschezza a centrocampo.
Leonardo 5 – Francamente male !Non riesce a tenere concentrati i giocatori soprattutto nel secondo tempo nel quale affolla un centrocampo esclusivamente per difendere al contrario del primo tempo dove mette in campo un reparto troppo leggero e poco coadiuvato dagli attaccanti..Sbaglia la sostituzione di Eto’o…sarebbe stato meglio far uscire Pazzini anche se mercoledí non gioca per cercare di sfruttare meglio i conropiedi.Sono queste partite che decidono gli scudetti anche se oggi malgrado tutto gli é andata bene !

Campionato 2010/11 : 26ª Giornata INTER - Cagliari 1-0


1 - 0
7' Canini (A)




Inter: 1 Julio Cesar; 13 Maicon, 15 Ranocchia, 2 Cordoba,
55 Nagatomo;
4 Zanetti, 8 Thiago Motta; 27 Pandev,
14 Kharja,
9 Eto'o; 7 Pazzini.
A disposizione:
12 Castellazzi, 5 Stankovic, 17 Mariga, 19 Cambiasso,

20 Obi, 23 Materazzi, 29 Coutinho.
Allenatore: Leonardo.




Cagliari
: 1 Agazzi; 14 Pisano, 13 Astori, 21 Canini, 31 Agostini; 8 Biondini, 5 Conti, 10 Lazzari; 7 Cossu; 18 Nené, 9 Acquafresca.
A disposizione: 25 Pelizzoli, 3 Ariaudo, 4 Nainggolan, 20 Laner, 23 Missiroli,
24 Perico, 30 Ragatzu.
Allenatore: Roberto Donadoni.



Leonardo in vista della Champions non convoca Sneijder e lascia Cambiasso e Stankovic in panchina. Pandev dietro ad Eto'o e Pazzini. Donadoni schiera la formazione tipo con Cossu trequartista alle spalle di Acquafresca e Nenè. I nerazzurri partono forte, sfiorando l'1-0 con Pandev e reclamando per una trattenuta in area ai danni di Thiago Motta ma il Cagliari non sta a guardare e risponde con Lazzari e Conti. Il gol è nell'aria e arriva all'ottavo minuto: Eto'o batte una punizione senza chiedere la distanza e Kharja al secondo tentativo gonfia la rete con la complicità però di una deviazione di Canini (ma l'ho visto solo io che Ranocchia comunque in fuorigioco non tocca il Pallone ? ) . A nulla servono le proteste degli ospiti con l'arbitro Celi che convalida la rete. L'Inter saggiamente abbassa i ritmi di gioco e i ragazzi di Donadoni faticano a proporsi dalle parti della porta avversaria. L'unico brivido ai tifosi nerazzurri lo crea l'ex Cesena Nagatomo che rischia grosso con un retropassaggio su cu Julio Cesar si disimpegna con calma olimpica, pressato da due.

Nella ripresa se possibile la partita diventa ancora più lenta, a fioccare non sono le occasioni ma gli ingressi dei sanitari, per un paio di scontri aerei in cui però fortunatamente nessuno riporta gravi conseguenze. Leonardo(rischiando molto !!!) gestisce energie e minuti dei suoi titolari, facendo entrare Cambiasso per Thiago Motta ma quando la partita sembra addormentata, il Cagliari con l'ingresso di Nainggolan prende di colpo d'assalto l'area avversari: Conti è sfortunatissimo, con una conclusione deviata che sfiora il palo a Julio Cesar battutto mentre sulle due successive azioni confuse non arriva la stoccata risolutiva. Nel finale, Mariga e compagni si ricompattano e al triplice fischio possono festeggiare un successo importante per morale e classifica.
Insomma molto meglio il risultato della esibizione !

venerdì 18 febbraio 2011

mercoledì 16 febbraio 2011

Campionato 2010/11 : 17ª Giornata (Recupero) Fiorentina - INTER 1-2

1 - 2

6' Camporese (a)

33' Pasqual
62' Pazzini


Fiorentina: 84 Boruc; 15 Comotto, 5 Gamberini, 31 Camporese, 23 Pasqual; 18 Montolivo,
4 Donadel, 85 Behrami; 7 Santana, 11 Gilardino, 10 Mutu.
A disposizione: 89 Neto, 9 Babacar, 14 Natali, 21 D'Agostino, 22 Ljajic,
29 De Silvestri, 32 Marchionni.
Allenatore: Sinisa Mihajlovic


Inter
:1 Julio Cesar; 13 Maicon, 15 Ranocchia, 2 Cordoba, 55 Nagatomo;
4 Zanetti, 19 Cambiasso, 5 Stankovic;
10 Sneijder; 7 Pazzini, 9 Eto'o.

A disposizione: 12 Castellazzi, 14 Kharja, 17 Mariga, 23 Materazzi,
20 Obi, 27 Pandev, 29 Coutinho.

Allenatore: Leonardo.




L'Inter, alla caccia di una vittoria per rimediare al ko di domenica contro la Juventus, partono forte e dopo una buona occasione sprecata proprio dal serbo passano grazie ad una sfortunata quanto maldestra deviazione di Camporese su un cross basso dalla destra di Eto'o. La Fiorentina fatica a reagire e come se non bastasse perde anche Santana, caldissimo in questo inizio di 2011, che deve lasciare il posto a Ljajic. Il pareggio però poco dopo il trentesimo arriva, con un'altra azione non proprio nitidissima: Gilardino non interviene su un cross dalla sinistra di Pasqual che si infila sul secondo palo sorprendendo Julio Cesar. L'1-1 gasa i viola che prima dell'intervallo sfiorano il vantaggio, con Gilardino che non trova di poco l'incrocio dei pali con uno strano pallonetto di sinistro.

Nella ripresa la partita se possibile diventa ancora più divertente: Mutu prova a prendersi la Fiorentina sulle spalle ma non trova la porta da venti metri mentre Stankovic sbuccia un pallone dal limite e Borus non può far altro che smanacciare in qualche modo, facendo correre un brivido sulla schiena di tutti i suoi tifosi. In contropiede Gilardino si fa rimontare da Ranocchia sprecando ancora l'impossibile, gol sbagliato, gol subito: Eto'o salta ancora un Camporese a dir poco spaesato e mette dentro una palla che Pazzini devia in rete. Per il bomber di Pescia, attesissimo ex, si tratta del centesimo gol in carriera. Il 2-1 è una mazzata per i viola che tornano a vedere i fantasmi della crisi, tra un mugugno e l'altro della Fiesole, e rischiano di andare al tappeto quando Stankovic sfiora la traversa da fuori. Mihajlovic si gioca la carta Babacar e per poco il giovane attaccante appena entrato non gli regala il clamoroso 2-2. Le energie dei viola però sono finite e l'Inter può al triplice fischio festeggiare una vittoria pesantissima che fa morale e soprattutto classifica.

martedì 15 febbraio 2011

PALLONATA in FACCIA : Giudice sportivo ? ( Scopri le differenze ! )



La ruBentus è stata multata di 30mila Euro in seguito ai fatti avvenuti durante la partita di ieri sera con l'Inter. Il club bianconero paga l'esposizione da parte dei propri tifosi di striscioni insultanti e i continui cori a sfondo razziale rivolti a Samuel Eto'o, oltre al lancio di petardi e bengala avvenuto nel corso del match. Sempre per l'esplosione di due petardi anche l'Inter è stata multata di 10mila Euro.

Ecco le motivazioni del Giudice Sportivo:
30.000 Euro alla rubentus "per avere suoi sostenitori: 1) esposto prima dell'inizio e nel corso della gara alcuni striscioni dal contenuto insultante per calciatori e tifosi avversari; 2) rivolto, in più occasioni nel corso della gara, a due calciatori della squadra avversaria grida costituenti espressioni di discriminazione razziale; 3) lanciato, nel corso del primo tempo, numerosi petardi nel settore occupato dalla tifoseria avversaria; 4) acceso, nel proprio settore, nel corso della gara, alcuni fumogeni e fatto esplodere numerosi petardi; entità della sanzione attenuata ex art. 14 comma 5 in relazione all'art. 13 comma 1 lettere a) e b) CGS, per avere la Società concretamente operato con le Forze dell'Ordine a fini preventivi e di vigilanza". Più altri 3.000 euro di sanzione "per avere omesso di impedire, durante l'intervallo, l'ingresso e la permanenza negli spogliatoi di persona non autorizzata, che, rivolgendosi all'Arbitro, ne criticava una decisione".



10.000 euro all'Inter "per avere suoi sostenitori, al 31° ed al 34° del primo tempo, lanciato tre razzi nel settore occupato dalla tifoseria avversaria e fatto esplodere due petardi nel proprio settore; entità della sanzione attenuata ex art. 14 comma 5 in relazione all'art. 13 comma 1 lettere a) e b) CGS, per avere la Società concretamente operato con le Forze dell'Ordine a fini preventivi e di vigilanza".

Questo lo chiamano giudice sportivo ?

domenica 13 febbraio 2011

Campionato 2010/11 : 25ª Giornata juventus - INTER ...LE PAGELLE


1 Julio Cesar Sv – Passa tutta la partita senza dover intervenire.Non puo nulla sul gol.

13 Maicon 6.5 – Malino nel primo tempo ,molto positivo nella ripresa dove com le sue scorribande sulla fascia spinge l’Inter in avanti.A volte troppo egoísta.

2 Cordoba 5.5 – Difficile contrastare Toni con 23 cm in meno,Fa quello che puo aiutandosi con la solita esperienza e mestiere.Dal suo errore nasce il gol bianconero che condanna l’inter.

15 Ranocchia 6 – Parte un po in affanno ma poi prende la misura agli attaccanti bianconeri .A volte tenta giocate troppo rischiose inutilmente.

4 Zanetti 6 – Oggi non si sente il solito apporto del capitano soprattutto sulla fascia molto anche per mérito della juventus che da provinciale qual é gioca con 11 uomini dietro la palla affidandosi a veloci contropiedi e togliendo tutti gli spazi ai giocatori dell’Inter.

15 Kharja 5 – Compie il suo lavoro ma risente della poca voglia dei compagni nei primi 60’.

8 Thiago Motta 5.5 – Come sempre detto non é un regista difensivo ma offensivo e giocando davanti alla difesa praticamente non si nota in campo.Stupido fallo nei secondi finale dove viene ammonito.Ammonizione che gli costerá la difficile trasferta di Firenze.

19 Cambiasso 6 – Grande diga a centrocampo ma l’intasamento nella meta campo della juventus non gli da spazio per i suoi inserimenti.

10 Snejider 6.5 – Latita nel primo tempo come tutta la squadra ma nella ripresa dai suoi piedi nascono le azioni piú pericolose dell’Inter.

7 Pazzini 6 – Pochi cross provenienti dalle fasce quest’oggi limitano il bravo attaccante nerazzurro che nell’unica occasione favorevole che gli si presenta impensierisce seriamente Buffon.

9 Eto'o 5 – Croce e delizia quest’oggi per l’Inter.Tanta buona volontá e nulla di piú.Non salta mai l’uomo e nelle tre occasioni davanti a Buffon non riesce mai a fare la differenza.Clamorosa la traversa colpita davantia alla porta sguarnita.
27 Pandev 6.5 – La sua entrata da un’altra dinamica alla manovra nerazzurra che tiene la juventus nella sua meta campo nell’ultima mezzora della partia ma senza risultato.

55 Nagatomo SV -
Leonardo 6 – Purtroppo gli errori di Cordoba e Eto’o penalizzano il risultato e sarebbe tremendamente ingiusto prendersela com lui.Non si capisce l’apatia interista nei primi 60’ cosi come era gia successa a Bari e in altre circostanze.