INTERNELCUORE TV

Torino-INTER 2-2

domenica 28 febbraio 2010

Campionato 2009/10 : 26ª Giornata...Udinese - INTER : LE PAGELLE


12 Julio Cesar 7.5 – Pochi interventi ma tutti decisivi.Parte dei 3 punti sono soprattutto suoi !
13 Maicon 7 – Un buonissimo primo tempo dove torna finalmente il Maicon dei bei tempi.Difende ,attacca e salta gli avverari come birilli e ciliegina sulla torta segna un gran gol !
6 Lucio 7.5 – Praticamente in difesa deve fare tutto da solo ma lo fa bene e con ottima qualitá.E non contento quando puó si spinge anche all’attacco:GRANDE GENEROSITÀ !
8 Thiago Motta 6 – Un voto positivo per la voglia e l’impegno messo in campo.La prestazione non é stata un gran che...ma questa volta per lo meno ha la scusa di aver giocato in una posizione in campo non sua.
4 Zanetti 6 –Difende e aiuta soprattutto i compagni a centrocampo.Soffre a volte Sanchez sulla fascia che lo lascia sul posto.
5 Stankovic 6 – Lotta su tutti i palloni e non molla mai malgrado la sua precaria condizione fisica.Si limita a stare nella sua zona dando soliditá a centrocampo.
17 Mariga 5.5 – In affanno nel primo tempo ,meglio nella ripresa.Paga forse l’emozione e la resposabilitá dell’esordio visto che era l’unico centrcampista di ruolo in campo oggi.
45 Balotelli 7.5 – Grandissimo primo tempo ! Un gol e un assist, nel mezzo tante belle giocate.Nella ripresa cala fisicamente come tutta la squadra.
10 Sneijder 6.5 – Buon primo tempo...tutti i palloni passano dai suoi piedi e lui li distribuisce con grande classe e precisione.
27 Pandev 6 – Poco incisivo in attacco ma oggi Mourinho lo schiera a centrcampo e lui si batte come un leone !Suo comunque il passaggio per il gol di Maicon.
22 Milito 7 – Segna il 3º gol,quello che si rivelerá decisvo.Torna spesso a centrocampo e molte volte in difesa ma d’altronde oggi céra bisogno di tutti in tutte le parti del campo,e lui come al solito si é sacrificato.
9 Eto'o SV – Sostituisce Pandev
15 Krhin SV – Sostituisce Sneijder
23 Materazzi SV – Sostituisce Balotelli
José Mourinho 8 – Queste sono le sue partite ! Dopo una settimana velenossissima carica la squadra come non mai ...é vero che la fortuna aiuta gli audaci e lui oggi lo é stato sicuramente !

Campionato 2009/10 : 26ª Giornata...Udinese - INTER 2-3 !!!

2 - 3
2' Pepe
6'Balotelli~
21' Maicon
45' Milito
52' Di Natale (R)

Udinese: 22 Handanovic; 2 Zapata, 13 Coda, 24 Lukovic; 4 Cuadrado, 88 Inler, 14 Sammarco, 26 Pasquale; 7 Pepe, 10 Di Natale, 11 Sanchez;

A disposizione: 1 Rafel, 19 Badu, 20 Asamoah, 27 Geijo, 32 Ferronetti, 80 Domizzi, 84 Lodi; Allenatore: Pasquale Marino


Inter: 12 Julio Cesar; 13 Maicon, 6 Lucio, 8 Thiago Motta, 4 Zanetti; 5 Stankovic, 17 Mariga; 45 Balotelli, 10 Sneijder, 27 Pandev; 22 Milito.

A disposizione:

1 Toldo, 7 Quaresma, 9 Eto'o, 15 Krhin, 23 Materazzi, 39 Donati, 89 Arnautovic;

Allenatore: José Mourinho


Pronti via : dopo soli 2 minuti Di Natale pesca Pepe in area, diagonale dell'esterno che supera Julio Cesar.Poteva essere l’inizio di un incubo o se vogliamo l’inizio della fine per i piú negativi ma la reazione dell'Inter non si fa attendere, al 6' Balotelli inventa un tiro a girare che si insacca nell'angolino basso. Raddoppio vicino in almeno due ocasioni:Sneijder e Balotelli sfiroano il palo su punizione.
Al 20' è ancora Inter: azione in velocità, Milito dalla destra per Pandev che serve Maicon il quale supera Handanovic con un fantastico diagonale al volo. Nel finale di primo tempo Milito al 43' insacca di testa sull'ottimo crossi di Balotelli.
Nella ripresa partenza sprint dell'Udinese che al 51' conquista un rigore per fallo di mano della barriera su punizione di Di Natale, lo stesso numero 10 si incarica di battere il penalty e dal dischetto non sbaglia. Il secondo tempo vive di grandi capovolgimenti di fronte e duelli in campo, l'Udiense sfiora il pareggio in piú occasioni fino all’ultimo minuto quando un tiro deviato di Inler impatta sulla traversa.
Per l’Inter 3 punti fondamentali e importantissimi per il proseguo del campionato considerando la settimana difficile e stressante vissuta;un risultato che da soprattutto morale !

venerdì 26 febbraio 2010

PALLONATA in FACCIA...INTER-Bilan ...alta tensione !


Inter e Milan in lotta per lo scudetto, ma non solo. Le due società, dopo il derby "scintillante" del mese scorso (a causa della questione-calendari), continuano a beccarsi a distanza ed a polemizzare. L'ultimo errore di Rosetti in Fiorentina-Milan ha convinto sempre di più la dirigenza nerazzurra di essere penalizzata, vittima di "venti contrari" ed ha fatto sì che i rapporti tra le due compagini siano diventati tesi come non mai.
Mourinho non ha perso occasione (anche per strategia) per attaccare i "cugini" rossoneri trovando come suo alleato Massimo Moratti che, sentitosi preso in giro ha deciso che non è più tempo di smorzare i toni, ma di far valere le proprie ragioni. Lunedì, in occasione dell'assemblea di Lega, ci sarà un incontro tra Paolillo e Galliani, nel quale si potrebbe decidere di fare un patto d'onore tra le due società che inviti a non parlare di arbitri come si è fatto costantemente in queste settimane.

A mio modesto parere il tutto é cominciato dopo Chievo-Inter: Un fallo di mano in area evidentissimo di Quaresma non é stato punito.Scandalo e indignazione generale hanno "spinto" gli organi competenti a un repentino cambio di direzione a livello arbitrale e guarda caso quasi tutti in sfavore dell'Inter !
Si comincia la domenica successiva con il Siena che si vede concedere il gol del momentaneo vantaggio per 3-2 malgrado ci fosse un fuorigioco,si continua a Bari (Arbitro Rosetti) con la mancata espulsione di Bonucci per occasione chiara di gol.
Arriva il derby dove ne succedono di tutti i colori...Rocchi usa pesi e misure diverse di giudizio :mostra un cartellino rosso giustamente a Sneijder per insulti ( un applauso!) ma Borriello che insulta l'arbitro al posto di un rosso riceve una carezza !Ciligina sulla torta l'espulsione di Lucio per fallo di mano involontario.
Si continua con il Cagliari dove fa scandalo un gol annullato al Cagliari ma non un paio di fuorigiochi inesistenti fischiati a Milito solo davanti al portiere.
A Napoli Rosetti,lo stesso arbitro cha a Bari ha dato un rigore contro giudicando il fallo di Samuel volontario , giudica il fallo di mano in area di Aronica involontario (alquanto strano!) negando siccessivamente un rigore solare su Milito per una vistosa trattenuta.
Con la Sampdoria ,giornata successiva arriva a Milano Tagliavento che non sbaglia nulla contro l'Inter come da regolamento (che finisce la partia in 9 giocatori) ma poi estrae il cartellino sbagliato per un fallo di reazione di Pazzini e fa finta di non sentire le ripetute proteste di Pozzi che sfugge piú volte alla seconda ammonizione.Dulcis in fondo ammonisce Eto'o per una presunta simulazione quando viene toccato involontariamente dal difensore blucerchiato.Decisione che non avrebbe fatto molto scalpore se non fosse che la settimana prima alla ruBentus viene assegnato un rigore per un fallo simile oltretutto fuori aria !
E contro tutto questo vento contro assistiamo a due scippi del Bilan a Bari e Firenze dove non gli vengono fischiati contro 2 rigori solari e guarda caso uno proprio da Rosetti.

É vero che l'Inter in questo periodo ha avuto un calo e non avrebbe meritato di vincere a Bari o a Napoli ma per lo meno lasciateci protestare ... e pensare male....perché...

...Finché il leone non avrà una sua storia, il cacciatore sarà sempre l'eroe...
...Vero Galliani ?

mercoledì 24 febbraio 2010

CHAMPION LEAGUE 2009/10 : INTER - Chelsea...LE PAGELLE


12 Julio Cesar 6 – Qualche colpa e tanta sfortuna sul gol riscattata da una super parata ...alla Julio per intenderci !
13 Maicon 6+ – Malouda e Kalou sulla sua fascia gli impediscono di spingersi come vorrebbe.In difesa da il suo contributo con una prestazione positiva
6 Lucio 8.5 – Un leone...si batte dal primo all’ultimo minuto con forza,determinazione e tanta grinta salvando palloni importanti in piú di una occasione.
25 Samuel 6.5 – Partita non troppo vistosa la sua ma concreta.Ha limitato e molto bene Drogba.
4 Zanetti 6.5 – Meglio quando aiuta a centrcampo che terzino.Fa il suo dovere coprendo senza grandi problemi la fascia.
5 Stankovic 6 – Non é il solito Stankovic e si capisce subito.Fa un lavoro oscuro a centrocampo che non gli da gloria ma un voto positivo in pagella.
19 Cambiasso 7 – Pilastro a centrocampo,lotta su tutti i palloni con forza e caparbietá,la stessa che lo porta a segnare la rete della vittoria nerazzurra.
8 Thiago Motta 5 – Buona prova dalla metá campo avversaria,pessima quando si tratta di difendere.Come fatto notare piú volte non é un giocatore di quantitá ma di qualitá e lo si vede soprattutto nell azione del gol subito quando non riesce a rincorrere un giocatore come Ivanovic.
10 Sneijder 6.5 – Ci si aspettava forse di piú dall’olandese che questa sera ha avuto parecchie difficoltá nel districarsi contro avversari forti fisicamente che lo seguivano a tutto campo.Comunque dai suoi piedi partono sempre le azioni piú pericolose dell’Inter.
9 Eto'o 5 – Ancora una volta paga la luciditá sotto porta mangiandosi un gol fatto per il grande sforzo fisico e sacrificio richiestogli da Mourinho in mezzo al campo.
22 Milito 6.5 – Parte bene con un gran gol dopo solo tre minuti ma con il passare del tempo riceve pochissimi palloni giocabili e deve costantemente tornare a centrocampo per liberarsi dei difensori Inglesi perdendo cosí di incisivitá !
11 Muntari SV – Entra al posto di un stanco Stankovic a pochi minuti dalla fine.
27 Pandev 5 – Entra al posto di Eto’o senza mai entrare in partita.
45 Balotelli 6.5 – Entra al posto di Motta dando nuovo brio all’attacco dell’Inter .Offre mezzora di grande qualitá e spettacolo.
José Mourinho 6.5 – Incita sempre i giocatori soprattutto nei momenti di dificoltá corregendo piú volte la posizione degli stessi.Il forfait di Santon lo obbliga a schierare Motta a centrocampo e inserire Zanetti in difesa.Avrebbe potuto cominciare con Balotelli al posto di Etoó ma facile parlare col senno di poi !

CHAMPION LEAGUE 2009/10 : INTER - Chelsea 2-1

2 - 1

3'Milito

51' Kalou

55' Cambiasso

Inter: 12 Julio Cesar, 13 Maicon, 6 Lucio, 25 Samuel, 4 Zanetti; 5 Stankovic, 19 Cambiasso, 8 Thiago Motta; 10 Sneijder; 9 Eto'o, 22 Milito.

A disposizione:

1 Toldo, 2 Cordoba, 7 Quaresma, 11 Muntari, 17 Mariga, 27 Pandev, 45 Balotelli.

Allenatore: José Mourinho


Chelsea: 1 Cech; 2 Ivanovic, 6 Carvalho, 26 Terry, 15 Malouda; 13 Ballack, 12 Mikel, 8 Lampard; 36 Anelka, 11 Drogba, 21 Kalou.

A disposizione: 40 Hilario, 10 J. Cole, 23 Sturridge, 33 Alex, 35 Belletti, 43 Bruma, 45 Borini.

Allenatore: Carlo Ancelotti.




L'Inter vince ma non chiude i conti.Successo 2-1 per i nerazzurri sul Chelsea nell'andata degli ottavi di Champions League, Milito e Cambiasso in gol ma Kalou, col provvisorio pareggio, tiene in bilico la qualificazione. Tutto si deciderà a Londra tra tre settimane.


Parte forte l'Inter che al 3' minuto è già in vantaggio: Milito si beve in area Terry e lascia partire un destro che colpisce il palo interno e si insacca in rete. La reazione del Chelsea non si fa attendere e per lunghi tratti di gara il gioco resta in mano ai blues che attaccano nella metà campo avversaria, mentre l'Inter chiude gli spazi (partita sontuosa di Lucio) e si affida alle verticalizzazioni per ripartire. Al 14' solo la traversa nega la rete del pareggio a Drogba, su punizione. In chiusura contrasto dubbio tra Samuel e Kalou in area nerazzurra.

Nella ripresa il Chelsea trova dopo 6 minuti il pareggio: tiro di Kalou dal limite, Julio Cesar in tuffo non interviene con la giusta forza e la palla finisce in rete. L'Inter non demorde e mentre si preparano ad entrare in campo Balotelli e Pandev, ecco Cambiasso realizzare la rete del vantaggio: primo tiro ribattuto da Cech, poi di controbalzo palla nell'angolino basso.
L'Inter trova entusiasmo e coraggio, il match si fa equilibrato con Balotelli che costringe Malouda a mantenersi basso e Lucio che giganteggia nella propria area di rigore. Il successo degli uomini di Mourinho fa ben sperare per la gara di ritorno in cui fondamentale sarà ripartire dal buon gioco espresso nei secondi 45 minuti di gara.


INTER - Chelsea



martedì 23 febbraio 2010

PALLONATA in FACCIA : Giudice Sportivo...VERGOGNA !


STANGATA INTER: SQUALIFICATI MOURINHO, CAMBIASSO, MUNTARI, SAMUEL E CORDOBA!

Il giudice sportivo ha stangato pesantemente l'Inter per quanto successo in Inter-Sampdoria. Ecco tutte le decisioni prese contro la società nerazzurra:3 GIORNATE DI SQUALIFICA E 40.000 EURO DI MULTA A MOURINHO: per avere, nel corso della gara, contestato ripetutamente l'operato arbitrale con atteggiamenti plateali, in particolare mimando, al 35° del primo tempo ed al 10° del secondo tempo, "le manette", con i polsi incrociati e le braccia rivolte verso il pubblico e verso le telecamere presenti ai bordi del campo; per avere inoltre,nell'intervallo, nel sottopassaggio che adduce agli spogliatoi, rivolto all'Arbitro ed agli Assistenti espressioni ingiuriose; per avere, infine, nel corso della gara, contestato ripetutamente la presenza dei collaboratori della Procura federale, collocatisi nei pressi delle panchine di entrambe le squadre; infrazioni rilevate dai collaboratori della Procura federale; con recidiva specificareiterata.2 GIORNATE A CAMBIASSO E MUNTARI:CAMBIASSO Esteban Matias (Internazionale): per avere, nell'intervallo, nel sottopassaggio che adduce agli spogliatoi, tentato di colpire con un pugno un calciatore della squadra avversaria; infrazione rilevata dai collaboratori della Procura federale.MUNTARI Sulley Ali (Internazionale): per avere, al 35° del primo tempo, uscendo dal terreno di giuoco per la sostituzione, rivolto ripetutamente un'espressione ingiuriosa agli Ufficiali di gara; infrazione rilevata dal Quarto Ufficiale.UNA GIORNATA A SAMUEL E CORDOBA PER LE RELATIVE ESPULSIONI5.000 ALL'INTER per aver ritardato l'inizio del secondo tempo25.000 all'Inter per avere suoi sostenitori, al 39° del primo tempo, lanciato sul terreno di giuoco una bottiglia in plastica in direzione di un Assistente; per avere, nel corso della gara, fatto esplodere nel proprio settore una decina di petardi; per avere, tra il 40° del primo tempo e l’inizio del secondo tempo, esposto uno striscione dal contenuto ingiurioso per gli Organi federali; per avere infine, nel corso del secondo tempo, indirizzato all'Arbitro cori insultanti; entità della sanzione attenuata ex art. 14 comma 5 in relazione all'art. 13 comma 1 lettera b) CGS per avere la Società concretamente operato con le forze dell'ordine afini preventivi e di vigilanza.

lunedì 22 febbraio 2010

PALLONATA in FACCIA : Anche gli arbitri contro Mourinho !



Scandaloso...adesso per la prima volta nella storia del ns campionato sono gli arbitri a chiedere direttamente la squalifica di Mourinho e minimo di due giornate !

Tutti gli sportivi rimangono indignati solo a sentire la parola COMPLOTTO ma facendo una semplice e rapida analisi degli ultimi avvenimenti gli arbitri sotto accusa sono tutti arbitri coinvolti in Calciopoli :Rosetti,Rocchi,Tagliavento,Saccani.

Solo un caso ?


Nell’ambiente degli arbitri ne hanno abbastanza. Sabato sera Tagliavento se l’è vista brutta. Perché è vero che il pubblico di San Siro si è limitato a fare una pañolada alla spagnola, ma a un certo punto l’atmosfera era talmente elettrica che si è temuta l’invasione di campo. ( AHAHAHAHAHAHHA,al massimo gli tiravano un motorino in testa !!!AHAHAHAHAHAHAH )
I direttori di gara e il loro capo Pierluigi Collina a questo punto vogliono che la giustizia sportiva, finora piuttosto timida con Mourinho, si muova con decisione. Non c’è solo da difendere l’onore di una categoria, ma anche prevenire esplosioni di violenza che, considerato il clima che si respira nel calcio italiano, sono sempre possibili. Per tutte queste ragioni gli arbitri chiedono che il portoghese questa volta dopo il deferimento non possa cavarsela con una semplice ammenda. Vogliono una squalifica, possibilmente di due giornate. Se al contrario verrà presa una delle solite pilatesche decisioni tante care ai dirigenti del calcio nostrano, i fischietti italiani potrebbero scegliere addirittura di scioperare.

sabato 20 febbraio 2010

Campionato 2009/10 : 25ª Giornata...INTER - Sampdoria...LE PAGELLE


Dopo tutto quello che é successo oggi non ha senso parlare di singoli
per cui daró un voto complessivo alla sqaudra.
INTER 8 -
Seppur in inferioritá numerica 9 contro 11 ,non concede nulla alla Samp che nel secondo tempo non tira mai in porta e con Eto'o rischia anche di vincere !
Arbitro 5
Ancora una volta pesi e misure differenti per le due squadre non avendo mai uniformitá nelle sue decisioni.
SAMPODORIA 2
Viene a Milano con intento di portare a casa un pareggio e ci riesce.Non fa niente per vincere in 11 contro 11 e fa ancora meno in superioritá numerica di 2 uomini.L'unica cosa che gli riesce bene oggi sono le simulazioni e irritare i giocatori avversari.Lezione preparata a tavolino ?

Campionato 2009/10 : 25ª Giornata...INTER - Sampdoria 0-0

0 - 0


Inter: 12 Julio Cesar; 13 Maicon, 2 Cordoba, 25 Samuel, 4 Zanetti; 5 Stankovic, 19 Cambiasso, 11 Muntari; 10 Sneijder; 22 Milito, 9 Eto'o.
A disposizione:
1 Toldo, 6 Lucio, 7 Quaresma, 8 Thiago Motta, 15 Khrin, 17 Mariga, 27 Pandev; Allenatore: José Mourinho.


Sampdoria: 30 Storari; 8 Zauri, 28 Gastaldello, 6 Lucchini, 3 Ziegler; 77 Semioli, 17 Palombo, 16 Poli, 18 Guberti; 9 Pozzi, 10 Pazzini.
A disposizione: 21 Guardalben, 5 Accardi, 7 Mannini, 11 Scepovic, 12 Tissone, 13 Rossi, 20 Padalino;
Allenatore: Luigi Del Neri.

Pareggio a denti stretti per l'Inter che lotta, si arrabbia, reagisce e porta a casa uno 0-0 anche un po' insperato per come si erano messe le cose.
Nel primo tempo le squadre giocano a basso ritmo, con la squadra di Mourinho con la testa già al Chelsea che aspetta solo il momento giusto per aprire e chiudere la partita. A complicare le cose però ci pensa Samuel che con una manata a Pozzi si fa cacciare, due minuti prima che Cordoba rimedi per un'entrata spettacolare ma per niente dura sempre sull'ex attaccante dell'Empoli( che peraltro ci aggiunge un "carpiato") un sedondo cartellino giallo, per la rabbia di Mourinho. L'allenatore portoghese dà spettacolo mimando di avere le manette e ridisegna la sua squadra, rimasta in nove, con una difesa a quattro per una sorta di 4-2-2 con Eto'o e Milito molto mobili e pronti a rientrare.Nella ripresa, l'Inter tiene bene il campo, con Stankovic che al rientro è subito costretto agli straordinari, i doriani non creano occasioni e rischiano addirittura la beffa, con l'arbitro Tagliavento che ammonisce Eto'o per simulazione, scatenando una "panuelada" alla spagnola sugli spalti, con migliatia di fazzoletti bianchi esibiti dai tifosi. Nel momento più difficile, Pazzini rimedia un secondo giallo, l'Inter rinvigoria prova addirittura a vincere ma le energie scarseggiano e il risultato non si sblocca.


mercoledì 17 febbraio 2010

A RUOTA LIBERA...INTER-Sampdoria...questione di testa !


Mancano pochi giorni alla partita con la Sampdoria ma la mente di tutti é ormai rivolta verso il big-match della prossima settimana con il Chelsea.
Mourinho predica calma e sta facendo di tutto per spiegare ai giocatori che bisogna affrontare una partita alla volta e la prossima,importantissima,sará contro la squadra blucerchiata.
Ma che Inter vedremo ?
Difficile dirlo ! Prima di tutto perché come sappiamo bene noi interisti la nostra bene amata é capace di tutto:dalla piú esaltante delle imprese alla piú cocente delle delusioni e poi perché il rischio di deconcentrazione é alto sia pur inconsciamente .
Con la Samp non sará facile,dopo un periodo di squallore generale la squadra di Del Neri ha ritrovato la forma e la voglia di inizio campionato e viene da 4 vittorie consecutive che non devono allarmare ma mettere sull’attenti la nostra squadra.
Sicuramente ritroveremo Deki ,giocatore fondamentale per il centrocampo nerazzurro :non giocherá tutti i 90 minuti ma sará importante il suo utilizzo sia per mettergli nelle gambe quei minuti necessari per preparare al meglio la partita con il Chelsea sia per valutare le effettive condizioni.
Per il resto vedremo; non mi aspetto un grande turn-over da parte di Mourinho anche perché la partita di sabato é assolutamente da vincere:fondamentale mantenere alto il morale e ancora piú importante tenere a distanza la Roma che in queste ultime settimane ci ha recuperato diversi punti
E da Domenica inizieremo a pensare agli Inglesi ....

domenica 14 febbraio 2010

Campionato 2009/10 : 24ª Giornata...Napoli-INTER: LE PAGELLE


12 Julio Cesar 7 – Parata capolavoro su Dennis e nulla piú.Il Napoli molte volte si rende pericoloso ma senza impensierire il nostro portiere...e quando non ci arriva lo salvano prima la traversa e poi il palo.
13 Maicon 5 – Ancora una esibizione incolore del brasiliano.Quando lo vedremo in panchina ?
6 Lucio 7 –Tiene a galla la difessa dell’Inter soprattutto nel primo tempo.Esibizione sicura e positiva come ci ha sempre abituato.
25 Samuel 7 – Insieme a Lucio quasi imbatttibile in difesa...Fa valere i suoi musculi ed esperienza per arginare gli attacchi napoletani.
39 Santon 6.5 – Discreta prova del bimbo...che controlla bene la sua fascia e quando puó si spinge in avanti con pericolose incursioni.
4 Zanetti 6 –Molto attivo in fase difensiva ma poco brillante in fase offensiva.Le sue poche sortite in avanti oggi non producono un grande effetto.
19 Cambiasso 6 – Sempre davanti alla difesa lotta come un leone per chiudere tutte le avanzate degli avversari.Nullo dalla metá campo in su.
11 Muntari 6.5 –L’unico che tenta di fare qualcosa nel primo tempo.Con un gran tiro prende la traversa.
10 Sneijder 5.5 – Sempre controllato da due ,tre ,quattro giocatori del Napoli é obbligato a giocare quasi sempre spalle alla porta senza riuscire mai a fare la differenza.
27 Pandev 5.5 – Primo tempo inguardabile come del resto tutta l’inter.Nella ripresa molto meglio dove si fa parare un tiro solo davanti al portiere.Poteva fare molto meglio.
22 Milito 5.5 – Troppo solo in avanti e con pochissimi palloni giocabili si rende pericoloso in una sola circostanza.
19 Eto'o SV –Sostituisce Pandev ma non lo si vede mai in campo.
17 Mariga 6 – Sostituisce Muntari a inizio ripresa.Alterna buone giocate a banali palloni persi.
José Mourinho 6 – Nel primo tempo l’Inter praticamente non scende in campo e non si sa bene perché.All’intervallo deve aver strigliato i ragazzi visto che giocano un secondo tempo con piú piglio e voglia.Forse avrebbe dovuto rischiare Motta in appoggio a Sneijder,visto che il brasisiano é l’unico giocatore dell’Inter a saper dare tempo e ritmo di gioco alla squadra.

Campionato 2009/10 : 24ª Giornata...Napoli-INTER 0-0

0 - 0




Napoli: 23 De Sanctis; 14 Campagnaro, 28 P. Cannavaro, 2 Grava; 16 Zuniga, 5 Pazienza, 23 Gargano, 6 Aronica; 17 Hamsik; 27 Quagliarella, 19 Denis;
A disposizione: 1 Iezzo, 3 Rullo, 8 Dossena, 9 Hoffer, 18 Bogliacino, 21 Cigarini, 77 Rinaudo; Allenatore: Walter Mazzarri


Inter: 12 Julio Cesar; 13 Maicon, 6 Lucio, 25 Samuel, 39 Santon; 4 Zanetti, 19 Cambiasso, 11 Muntari; 10 Sneijder; 27 Pandev, 22 Milito;
A disposizione:
1 Toldo, 2 Cordoba, 7 Quaresma, 8 Thiago Motta, 9 Eto'o, 15 Krhin, 17 Mariga;
Allenatore: José Mourinho
L'Inter strappa un pari al San Paolo.Pali e traverse fermano il Napoli che si deve accontentare di uno 0-0 contro i nerazzurri, a loro volta vicini al gol con Muntari e Pandev.Nel primo tempo l'Inter sta a guardare e i padroni di casa ne approfittano e partono forte e dimostrando di essere davvero una buona squadra quando gioca in casa . Gli ospiti subiscono e vengono salvati dalla traversa che nega a Hamsik la gioia del vantaggio. Julio Cesar si deve superare su Denis per mantenere la propria porta inviolata e solo poco prima dell'intervallo Muntari alleggerisce la pressione sfiorando l'1-0: altro palo in una prima frazione davvero bella e ricca di occasioni, compreso un mani in area di Aronica molto dubbio.Nella ripresa i ritmi si alzano ulteriormente, Quagliarella colpisce un altro palo ma Pandev non sta a guardare e si rende pericoloso in contropiede. La palla giusta prima della fine ce l'ha poi Hamsik che da fuori sfiora il palo.Nel finale le due squadre, comprensibilmente anche un po' stanche, tirano i remi in barca e si accontentano del punto, importante rispettivamente per scudetto e Champions League.

venerdì 12 febbraio 2010

A RUOTA LIBERA...Josè Mourinho, bilancio della sua esperienza da tecnico nerazzurro


Josè Mourinho fa un bilancio della sua esperienza da tecnico nerazzurro:

Tutte le caratteristiche dell'Inter e dell'interismo si adattano perfettamente alla mia personalità".
L'Inter di Pandev e Milito è, secondo il tecnico, diversa da quella che aveva in Ibrahimovic il proprio terminale d'attacco. "Quando sono arrivato - ha spiegato - la squadra giocava troppo bassa, con una mentalità più difensiva. In attacco aveva un giocatore che era abituato a risolvere da solo i problemi offensivi. Non era una squadra che giocava un grande calcio". Oggi invece "il gioco si avvicina a un modello che piace a tutti, con molti giocatori che partecipano senza comunque perdere compattezza e mentalità". E gente come Pandev, Balotelli e Snejider si sono inseriti subito nel modulo nerazzurro perché "i bravi giocatori non hanno bisogno di tempo per entrare negli schemi: arrivano, capiscono, anche con poche informazioni, e con il minimo lavoro, entrano subito nei meccanismi di una squadra".
Ma l'Inter, ha sottolineato il tecnico, guarda anche al domani: "Adesso è costituita da un gruppo più piccolo con i conseguenti rischi che potrebbero correre in caso di infortuni. Ma in questo momento stiamo preparando non solo il presente ma anche il futuro, con i giocatori giovani che abbiamo già in rosa". In Champions i nerazzurri affronteranno il Chelsea. Secondo Mourinho ci saranno "due momenti decisivi, il 24 febbraio e il 16 marzo, il giorno delle partite, dove la differenza la faranno infortuni e squalifiche da entrambe le parti".

video

giovedì 11 febbraio 2010

Campionato 2009/10 : 22ª Giornata...Parma-INTER...LE PAGELLE


12 Julio Cesar 6.5 – Al primo tiro in porta subisce gol ma a mio parere senza grandi colpe.Grande parata sul tiro di Biabiany.
13 Maicon 5.5 – Dopo un buon primo tempo....una ripresa incolore forse a causa della stanchezza.Ha la palla del 2-1 nei minuti finali del match ma la spara alle stelle. Ma possibile che non sa piú crossare e alzare la palla sui corner ?
6 Lucio 6 – Dopo la sosta forzata rientra e deve faticare piú del necessario sia per cercare di arginare la velocitá degli attacanti parmensi sia per aiutare il compagno di reparto ,oggi in netta dificoltá.
23 Materazzi 5.5 – Soffre a dismisura l’agilitá degli avversari che lo saltano spesso come un birillo.Non era la sua partita ma ha cercato di dare il suo contributo fino alla fine ,anche infortunato.
2 Cordoba 5.5 – Mettere Cordoba a giocare sulla fascia e come mettere la marmellata nel ragú:non ci azzecca niente.Cerca di fare il suo meglio pur mostrando tutti i suoi limiti in quella posizione.
4 Zanetti 6.5 – Il solito stantuffo a centrocampo oggi deve correre piú del solito per arginare i contropiedi dei ducali,specialmente nella seconda parta molto pericolosi.
19 Cambiasso 6.5 – Buona prova a centrocampo dove come al solito da forza e soliditá a un reparto quest’oggi un po troppo fragile.Nel finale arretra a centrale per l’infortunio di Materazzi
8 Thiago Motta 5 – Prova negativa ma non per colpa sua.Fino a quando sará il terzo elemento del centrocampo e obbligato a rimanere nella sua zona ,difficilmente vedremo una prestazione positiva del brasiliano.
27 Pandev 7 – Ottimo primo tempo del macedone dove impensierisce piú volte Mirante.Nel secondo tempo cala molto fisicamente come tutta la squadra.
22 Milito 6+ - Deve tornare spesso a centrocampo per aiutare i compagni e per questo ne risente molto in fase di finalizzazione.
9 Eto'o 5 – Semplicemente quasi inesistente per tutta la partita.Non mi é piaciuto per niente.
17 Mariga 6.5 – Entra al posto di Eto’o per dare piú consistenza a centrocampo riuscendoci perfettamente.Sfiora il gol con un bel tiro da fuori area,obbligando il portiere parmente ad un ottimo intervento.
39 Santon 6.5 – Entra al posto di Cordoba e si vede subito la differenza.Difende meglio ed é anche pericoloso in attacco con diversi sganciamenti in avanti.
45 Balotelli 6.5 – Entra al posto di Motta e alla prima occasione va in gol.Da vivacitá all’attacco tentando sempre di sorprendere sempre gli avversari.
José Mourinho 6 – Indipendentemente dal risultato (è vero che bisognava fare per forza turn over e altrettanto vero che se l’inter alla fine del primo tempo vinceva 3-0 non c’era molto da dire) questa sera il portoghese non mi é piaciuto particolarmente.Materazzi al centro della difesa contro una squadra di velocisti e Cordoba sulla fascia sono stati gli errori piú grandi.Per poi non parlare della posizione e del ruolo in campo al quale é obbligato Motta, lui che non é un incontrista ;la forza non é la sua arma migliore.

mercoledì 10 febbraio 2010

Campionato 2009/10 : 22ª Giornata...Parma-INTER 1-1

1 - 1
54' Bojinov
59' Balotelli


Parma: 83 Mirante; 5 Zaccardo, 15 Dellafiore, 6 Lucarelli, 7 Castellini; 80 Valiani, 4 Morrone, 14 Galloppa; 11 Jimenez; 86 Bojinov, 20 Biabiany;
A disposizione: 1 Pavarini, 3 Antonelli, 8 Lunardini, 9 Lanzafame, 19 Zenoni, 43 Paloschi, 45 Galassi;
Allenatore: Francesco Guidolin


Inter: 12 Julio Cesar; 13 Maicon, 6 Lucio, 23 Materazzi, 2 Cordoba; 4 Zanetti, 19 Cambiasso, 8 Thiago Motta; 27 Pandev, 22 Milito, 9 Eto'o;
A disposizione:
1 Toldo, 7 Quaresma, 15 Krhin, 17 Mariga, 5 Samuel, 39 Santon, 45 Balotelli; Allenatore: José Mourinho

L'Inter parte forte e prova subito a pungere e nei primi 5 minuti mette a dura prova il Parma: botta violenta di sinistro dello scatenato Pandev da fuori, Mirante si rifugia in angolo, il macedone, stesso esito, ci riprova dopo un errore di Zaccardo. Al 22' chance di testa per Thiago Motta, alla mezzora ben più determinante Mirante su Milito da distanza ravvicinata. Parma in difficoltà,non riesce a rendersi mai pericoloso.
Si riparte, fondamentale chiusura di Lucio su Bojinov, ma alla prima vera palla gol i padroni di casa passano, al 49' segna proprio il bulgaro, tocco di sinistro sottoporta sugli sviluppi di un angolo. Mou allora cambia tutto: entra Balotelli esce Motta, dentro Santon per Cordoba, la mossa paga, perché SuperMario, sempre da due passi e su corner fa 1-1. Si attende il forcing dei campioni d'Italia, è invece Julio Cesar a salvare su Biabiany (male Materazzi), lo Special One toglie Eto'o, spazio a Mariga, che sfiora subito il colpaccio, c'è anche Paloschi per Bojinov. Finale thrilling, secondo giallo per Valiani (brutta entrata su Lucio) e crociati con l'uomo in meno nell'ultimo quarto d'ora, ma si blocca Materazzi, cambi esauriti, il centrale campione del mondo resta in campo per onor di firma, Guidolin si copre ancora con Antonelli per Galloppa, gli emiliani però rischiano poco (mini match point al 91' per Maicon, destro alle stelle), finisce 1-1 !

INTERNEWS : Parma - INTER ,nuovo rischio neve ?

PARMA-INTER: NUOVO RISCHIO NEVE

Due settimane fa, la neve era sembrata l'unico ostacolo in questo campionato capace di fermare la corazzata di Mou. E così, oggi come allora, potrebbe, sempre a causa neve saltare il recupero della 22a giornata.
Le previsioni meteo, infatti, parlano chiaro: in serata, a Parma, dovrebbe nevicare. Il che, in altre parole, potrebbe portare a un nuovo rinvio della gara. Il motivo, dato che il campo è stato preventivamente coperto dai teloni, sarebbe sempre lo stesso, e cioè l'eventuale inagibilità degli spalti. Per la verità, sul Tardini, sta nevicando già in queste ore. Per il momento si tratta di nevischio, niente di preoccupante insomma. Nelle prossime ore, però, il tempo potrebbe peggiorare.

martedì 9 febbraio 2010

A RUOTA LIBERA...Verso INTER-Parma


Parma é sempre stato un campo difficile per noi ...ci ha regalato gioie e tristezze.

Non credo alle statistiche...anche se alla fine hanno sempre uno sfondo di veritá !

Parma ed Inter si sono affrontate per 36 volte in campionato. I nerazzurri si sono imposti per 14 volte, mentre i crociati sono a quota 11 successi. 11 anche le sfide finite in parità. Nelle sfide precedenti in campionato sono state realizzate in totale 92 reti, 44 dal Parma (media/partita 1,22) e 48 dall'Inter (media/partita 1,33). Nei 18 incontri disputati al Tardini i ducali si sono imposti sull'Inter per 10 volte, 5 i pareggi e solo 3 sconfitte. Al Tardini sono stati realizzati un totale di 42 gol, 27 dal Parma e 15 dall'Inter. Negli incontri casalinghi delle stagioni 1993/94 e 1994/95 il Parma ha conseguito le vittorie interne più larghe contro l'Inter. Il 13 marzo 1994 i crociati si sono imposti sui nerazzurri per 4-1 (con la doppietta di Gianfranco Zola e le reti di Asprilla e Brolin), mentre nel 3-0 della stagione successiva sono stati Sensini (doppietta) e ancora Zola ad affondare l'Inter. Nell'arco della sua carriera, Francesco Guidolin, ha affrontato l'Inter per 24 volte in campionato. Il tecnico di Castelfranco Veneto è riuscito a battere i nerazzurri per 6 volte, 5 i pareggi e 13 le sconfitte. José Mourinho affronta il Parma per la seconda volta in carriera. Per il tecnico portoghese l'unico precedente è la sfida dell'andata, giocata a San Siro il 13 settembre scorso e vinta dell'Inter per 2 a 0 con reti di Eto'o e Milito. L'arbitro della sfida sarà Mauro Bergonzi. Il fischietto di Genova ha arbitrato il Parma per 8 volte in serie A (3 vittorie, 4 pareggi, due sconfitte) e una volta in serie B (Rimini-Parma della passata stagione, incontro finito 0-0). Sono invece 7 le occasioni in cui ha diretto L'Inter (% vittorie e 2 pareggi).

Per meglio stare attenti....

domenica 7 febbraio 2010

Campionato 2009/10 : 23ª Giornata INTER - Cagliari...LE PAGELLE


12 Julio Cesar 7 –Sempre presente nei momenti decisivi della partita.Difende tutto quello che c´é da difendere.
13 Maicon 6.5 – Non é straripante e neanche molto bello da vedersi...ma é molto essenziale e oggi piú che mai bada al sodo concedendosi molto poco allo spettacolo.Va bene cosí !
2 Cordoba 6.5 – Matri era un cliente difficile ma con l’aiuto di Samuel é stato controllato bene.
25 Samuel 7 – Ottima gara difensiva coronata anche da un bel gol su colpo di testa scaturito da un calcio d’angolo.
39 Santon 6.5 – Il Bimbo é tornato...Un’ altra buona prova del difensore anche non giocando sulla sua fascia preferita.Sta tornardo a passi larghi ad essere l’ottimo giocatore ammirato in passato.Speriamo continui cosí !
4 Zanetti 7.5 –Che dire di questo splendido nonnetto ?Una sua sgroppata sulla fascia coronata dal gol di Pandev dal il la alla cavalcata nerazzurra dopo 6 minuti di gioco.Solita robustezza a centrocampo e grandi recuperi in fase difensiva per compensare le avanzate di Maicon.
19 Cambiasso 6.5 – Piano piano sta tornando la forma fisica e si vede.Da grande soliditá a centrocampo aiutando molto la difesa e attacando quando puó.
8 Thiago Motta 6 – Anche lui sta ritrovando la forma e visto la sua stazza fisica ci vuole tempo.Una buona gara comunque tenendo sempre la sua posizione e dando sempre il tempo giusto alla squadra.
27 Pandev 7.5 – Ottima partita del serbo che sblocca il risultato e va piú volte vicino al raddoppio.Divino il suo passaggio per il terzo gol di Milito.Nell’ultima mezzora tira un pochino il fiato ma va bene cosí !
22 Milito 8 – Grandissima prestazione ! Segna ...e soprattutto fa segnare e mette sempre in condizione ottimale i suoi compagni non essendo mai egoista.Con le tre punte si sacrifica molto anche a centrocampo dimostrando grande disponibilitá e condizione fisica.
9 Eto'o 6 – Torna dopo un mese ma é il solito giocatore che abbiamo sempre ammirato all’Inter.Alterna ottime giocate soprattutto quando gioca di prima a errori banali quando tiene troppo i pallone tra i piedi.
11 Muntari 6 – Entra al posto di Eto’o.Piú brillante in fase difensiva dove recupera diversi palloni che in fase offensiva dopo sbaglia qualche passaggio di troppo.
17 Mariga SV – Entra al posto di Motta limitandosi a tenere la sua zona come ordinatogli da Mourinho.
45 Balotelli SV – Entra a pochi minuto dalla fine al posto di Milito.Da un po di vivacitá alla squadra negli ultimi minuti della partita.
José Mourinho 7 – Non si lamenta mai degli assenti e prepara le partite con i giocatori a sua disposizione.Ancora una volta molto attento ai particolari che a questi livelli fanno la differenza.Sicuramente lui ha un miglioni di neuroni ! Ehehehehehhe

Campionato 2009/10 : 23ª Giornata INTER - Cagliari 3-0

3 - 0
6' Pandev
20' Samuel
47' Milito

Inter: 12 Julio Cesar; 13 Maicon, 2 Cordoba, 25 Samuel, 39 Santon; 4 Zanetti, 19 Cambiasso, 8 Thiago Motta; 27 Pandev, 22 Milito, 9 Eto'o;

A disposizione:

1 Toldo, 7 Quaresma, 11 Muntari, 15 Krhin, 17 Mariga, 23 Materazzi, 45 Balotelli;

Allenatore: José Mourinho

Cagliari: 25 Agazzi; 4 Dessena, 13 Astori, 21 Canini, 31 Agostini; 8 Biondini, 5 Conti, 10 Lazzari; 27 Jeda; 32 Matri, 9 Nenè;

A disposizione: 12 Vigorito, 3 Ariaudo, 15 Marzoratti, 18 Parola, 20 Barone, 23 Larrivey, 28 Nainggolan;

Allenatore: Massimiliano Allegri



Pronti e via: sono soli passati sei minuti e Inter in vantaggio:sfonda sulla destra Zanetti, tocco per Eto'o, tiraccio che, complice un autentico flipper di difensori ospiti, diventa un assist per Pandev che ringrazia e trova il vantaggio col terzo gol in cinque uscite in nerazzurro. Reazione affidata a Conti, controllato in corner da Julio Cesar. Ma l'Inter è letale, al 19' Samuel svetta su angolo di Maicon, 2-0 sovrastando Canini. Sembra davvero tutto tropo facile. Anche perchè al 34' ci si mette la terna, annullato un gol regolare a Matri, il tocco, comunque difficile da scorgere, per il bomber ospite, in offside, è di Santon e non di Lazzari. Completa il quadro d'insieme Julio Cesar, strepitoso riflesso su girata del connazionale Nenè, bravo anche il collega Agazzi su velenosa punizione rasoterra di Cambiasso prima dell'intervallo. Si riparte, senza cambi, e senza nessuna differenza, perchè dopo 2' la capolista fa 3-0, triangolazione Pandev-Eto'o-Milito e il Principe sfonda la rete. Prime variazioni, dentro Barone e Muntari, nel finale spazio anche per Mariga, ultimi scampoli per balotelli, ma tanto non c'è più partita, anzi, non c'è mai stata, campioni d'Italia in piena fuga, attorno, col Milan, fermato anche a Bologna, ormai a -10, sembra esserci solo terra bruciata.

venerdì 5 febbraio 2010

A RUOTA LIBERA ...Inter, è rottura tra Mou e Balotelli ?


Forse non andranno mai veramente d’accordo. Forse, prima o poi, uno dei due dovrà cambiare squadra per il... quieto vivere dell’Inter. Il feeling che un anno e mezzo fa sembrava destinato a nascere tra José Mourinho e Mario Balotelli non è mai sbocciato. Lo ha confermato l’ennesima lite durante il secondo tempo di Inter-Fiorentina di Coppa Italia, ma quello è stato solo l’ultimo di una serie di episodi che da oltre un anno porta lo Special One a bacchettare il diciannovenne talento nato a Palermo. Inutile nascondere che tra Su­permario e Mou non è scoccata la scintilla o meglio, dopo l’amore a prima vista (ricordate i complimenti reciproci nell’estate 2008), l’amore si è spento.


Ieri Balotelli alla Pinetina non c’era. Il tecnico di Setubal ha concesso ai suoi giocatori una giornata di riposo e Mario ha trascorso la giornata con gli amici e i familiari. Felice per una prova convincente, condita dall’assist per la rete di Milito, ma anche amareggiato per le critiche del suo allenatore. Oggi i due si troveranno ad Appiano Gentile e inevitabilmente si parleranno perché mercoledì sono volate critiche e qualche parola grossa. Nei prossimi quattro mesi i due dovranno coesistere. In estate, poi, ci sarà la resa dei conti
Nel frattempo l'Inter lo punisce : 20.000 euri di multa...La societá sta dalla parte dell'allenatore.

E tu cosa ne pensi....?
Vota il sondaggio !

mercoledì 3 febbraio 2010

Coppa Italia 2009/10 INTER - Fiorentina...LE PAGELLE


1 Toldo 6 – Mai impegnato seriamente svolge tranquillamente il suo dovere.
13 Maicon 6.5 – Ottimo primo tempo difende e attacca con continuitá non sbagliando quasi niente.Nel secondo tempo si vede pochissimo come tutta l’Inter.
6 Lucio 7 – Ottima partita difensiva.Sempre lucido negli interventi da soliditá alla difesa.
23 Materazzi 6.5 – Con l’aiuto do Lucio non fa vedere palla a Gilardino per tutto l’incontro.A volte un po scomposto negli interventi ma sempre efficace.
39 Santon 6 – Si limita e abbastanza bene nel compito difensivo ma quasi mai lo si vede spingere sulla fascia.
4 Zanetti 7 – Ancora una buona partita del capitano che corre e lotta dal primo all’ultimo minuto.
19 Cambiasso 6.5 – Sta tornando in forma e si vede.Oltre a difendere si spinge volentieri in attacco aiutando i compagni e cercando lui stesso il gol.
11 Muntari 5 – Corre molto e male piú per colpa della Fiorentina che per colpa sua .Esce a inizio ripresa sostituito per Pandev.
10 Sneijder 6 – La sufficienza per lui oggi non é del tutto meritata.Ben controllato per tutta la partita da Bolatti fatica molto a organizzare il gioco ,anche se corre e lotta molto senza mai arrendersi.
22 Milito 6.5 – Micidiale davanti alla porta,difficilmente sbaglia.Torna quasi sempre a centrocampo a aiutare i compagni e finisce la partita stanchissimo.
45 Balotelli 6 – Positivo quando ha la palla tra i piedi ,ma inguardabile quando si tratta di aiutare i compagni a difendere nel momento del bisogno e per questo il Mou si é arrabiato con lui e giustamente.
8 Thiago Motta 6 – Entra al posto di Balotelli nella ripresa coprendo la sua zona di competenza e poco di piú.
17 Mariga SV – Entra a pochi secondi dalla fine al posti di Sneijder
27 Pandev 6 - Corre e lotta molto ma l’Inter del secondo tempo si limita a controllare il risultato e anche lui ne risente.
José Mourinho 6.5 – Il buon primo tempo della sua squadra dimostra che ancora una volta prepara al meglio la partita.Nel secondo tempo tenta spronare la squadra senza grandi risultati e finisce per accontentarsi della vittoria di misura.

Coppa Italia 2009-10 INTER - Fiorentina 1-0

1 - 0
33' Milito


Inter: 1 Toldo; 13 Maicon, 6 Lucio, 23 Materazzi, 39 Santon; 4 Zanetti, 19 Cambiasso, 11 Muntari; 10 Sneijder; 22 Milito, 45 Balotelli;

A disposizione:

21 Orlandoni, 2 Cordoba, 7 Quaresma, 8 Thiago Motta, 15 Krhin, 17 Mariga, 27 Pandev;

Allenatore: José Mourinho.


Fiorentina:1 Frey; 25 Comotto, 5 Gamberini, 14 Natali, 23 Pasqual; 24 Santana, 18 Montolivo, 28 Bolatti, 19 Gobbi; 6 Vargas; 11 Gilardino; A dispozione: 35 Avramov, 8 Jovetic, 16 Felipe 21 Babacar, 22 Liaijc, 29 De Silvestri, 32 Marchionni; Allenatore: Cesare Prandelli.



Minimo sforzo,massimo risultato ! Mourinho schiera la squadra praticamente in formazione tipo, senza lasciare spazio solo alle seconde linee come spesso succede in queste occasioni, e viene puntualmente ripagato dai suoi uomini di fiducia che nel primo tempo sfiorano a più ripresa l'1-0 con Maicon e Sneijder che esaltano le doti dell'ex Frey. Fiorentina chiusa nella propria metà campo, con l'Inter che attacca su tutti i fronti.La rete del vantaggio nerazzurro porta la firma di Diego Milito, ma il merito è tutto di StraordiMario Balotelli lesto ad approfittare di una leggerezza difensiva di Natali. Il giovane attaccante nerazzurro appoggia per l'accorrente Milito che insacca a porta vuota. Nella ripresa i viola non sembrano troppo interessati a segnare un prezioso gol in trasferta in vista del ritorno, in programma tra due mesi e l'Inter si adagia inspiegabilmente e addormenta la partita al cospetto di una squadra toscana che si limita a tenere la palla senza mai essere pericolosa.

martedì 2 febbraio 2010

PALLONATA in FACCIA : Berlusca vs mancini !

Amantino Mancini rimpiange di non essere andato via dall'Inter la scorsa estate, sprecando così altri sei mesi passati tra tribuna e panchina con la maglia dell'Inter. Arrivato al Milan, però, vede «un'atmosfera diversa» e intende tornare a essere il giocatore apprezzato alla Roma. «Ho buttato via sei mesi - spiega Mancini - quest'estate stavo per andare via, poi Mourinho mi ha chiamato dicendomi che puntava su di me...Pazienza, ora voltiamo pagina». Il brasiliano non ha quindi molti rimpianti per aver lasciato l'Inter, anche perchè «il Milan ha più gioco, gioca un pò meglio: l'Inter è una squadra forte ma il Milan è allo stesso livello con caratteristiche diverse». «Cancellerei l'ultimo anno - prosegue Mancini, che giocher… con la maglia numero 30 - adesso giro pagina, inizia una nuova avventura. Ho voglia di riscatto, di vincere, di trovare la senerenità che ho perso un anno fa. Farò il possibile e l'impossibile per tornare ad altissimi livelli».
Da Gerusalemme arriva un messaggio che contrasta con l'atmosfera idilliaca di Milanello, nella quale oggi Amantino Mancini ha fatto il suo ingresso. Il Presidente Silvio Berlusconi ha commentato così l'arrivo dell'ex-nerazzurro: "L'acquisto di Mancini? Non l'ho capito proprio, è un altro trequartista quando a noi magari serve qualcuno che finalizza il gioco. È fermo da due anni, non sono stato d'accordo con il suo acquisto e l'ho detto anche a Galliani
CONSIGLIO A MANCINI : " Non sputare mai nel piatto dove si mangia...non si sa mai ! "

lunedì 1 febbraio 2010

INTERNEWS : Big Mc...per una Big Inter !


L'Inter ha ingaggiato McDonald Mariga del Parma. Il contratto del giocatore è stato depositato in Lega Calcio dal direttore organizzativo gialloblù, Corrado Di Taranto. Le cifre dell'affare: tre milioni più la metà di Biabiany per la comproprietà del kenyota. Mariga era diretto verso il Manchester City, ma problemi burocratici hanno impedito il suo passaggio in Premier League: a quel punto il Parma lo ha trattato con l'Inter, che nel frattempo ha scaricato Ledesma della Lazio e non ha trovato l'accordo per Simplicio del Palermo,peccato !

Per uno che viene,uno che va !
Amantino Mancini è ufficialmente un giocatore del Bilan. Questo il comunicato emesso dal sito ufficiale rossonero: "L'A.C. Bilan comunica di aver acquisito, in prestito con diritto di riscatto della compartecipazione, dall'F.C. Internazionale, le prestazioni sportive del calciatore Amantino Mancini".Solo il tempo che é galantuomo ci dirá se sará un'altra pessima cessione tipo Pirlo o Seedorf ,come si vocifera in giro, (ma per me pessime non lo sono mai state !!! ) o un affare ricordando Brocchi,Simic,Vieri .....

SCAMPATO PERICOLO e quindi grosso sospiro di sollievo per il mancato arrivo di Jankulovski che grazie a Dio ( grazie Signore ,grazie ! ) ha rifiutato l'Inter.