INTERNELCUORE TV

Torino-INTER 2-2

domenica 31 gennaio 2010

PALLONATA in FACCIA ...Lucarelli,un gol per Mourinho !


Da bambino ero interista: magari non mi arriverà la telefonata di ringraziamento da parte di Mourinho ma spero abbia apprezzato, magari questo gol tornerà utile anche a lui". Così ha parlato Cristiano Lucarelli dopo il pareggio del Livorno a San Siro col Milan.

sabato 30 gennaio 2010

Campionato 2009/10 : 22ª Giornata...RINVIATA Parma-INTER per neve !

Parma-Inter in programma oggi alle 15 è stata rinviata a mercoledì 10 febbraio, alle 20.45. Tutta colpa di una gran nevicata che ha interessato nella serata di ieri la città emiliana e che ha ricoperto le tribune del Tardini.
Il campo non preoccupava perché è interamente protetto dai teloni ma le gradinate, non ripulibili in tempo, hanno spinto il questore e il prefetto, riunitisi alle 11.30, a prendere la decisione di spostare il match per ragioni di sicurezza per gli spettatori. Il 10 febbraio era il giorno del ritorno della semifinale di Coppa Italia tra Fiorentina e Inter che a sua volta slitta al prossimo 14 aprile.

giovedì 28 gennaio 2010

Coppa Italia 2009-10 INTER - ruBentus...LE PAGELLE


1 Toldo 5 – Gara macchiata dalla papera sul primo gol.Malgrado durante la partita si riscatta con un paio do parate aprezzabilissime il suo voto non puó essere positivo.
13 Maicon 5 – Ancora una volta distante anni luce dal Maicon che conosciamo.Spinge poco sulla fascia sbagliando innumerevoli appoggi e cross.
6 Lucio 6.5 – Buona prestazione del brasiliano,sicuro in difesa e utile a centrocampo quando occorre.Segna il gol del momentaneo pareggio con buona prontezza di riflessi.
23 Materazzi 6 – Partita tranquilla la sua.Mai impensierito dagli avversari si limita a eseguire gli ordini del Mister.
39 Santon 6.5 – Dopo il Derby un altra buona partita.Nel primo tempo si limita a difendere ,nella ripresa si spinge spesso in avanti creando una buona occasione da gol.In netta ripresa.
4 Zanetti 7 – Solito stantuffo, da soliditá e forza a centrocampo dal primo all’ultimo minuto coprendo spesso in difesa.Siamo sicuri che ha 36 anni ?
19 Cambiasso 5.5 – Non al meglio della condizione fisica, lento sulle gambe molto per colpa del Derby ,fatica un po a centrocampo anche se comunque riesce a cavarsela con la solita esperienza e senso di posizione.
8 Thiago Motta 6 – Parte apatico nel primo tempo come tutta l’Inter.Bene nella ripresa quando uscito Cambiasso ,da tempo e ritmo di gioco al centrocampo nerazzurro.
10 Sneijder 7 – Ancora una volta una buona prestazione.Corre lotta e tiene in appressione gli avversari che quasi sempre lo raddoppiano cercando di limitare i danni!
45 Balotelli 5.5 – Sbaglia tutto quello che c’é da sbagliare.Spesso egoista non riesce mai a saltare un difensore scarso come Grosso in tutta la partita.Si ritrova a spingere in rete la palla della vittoria dopo una respinta difettosa di Buffon.
27 Pandev 5 – Non lo si nota quasi mai durante tutta la partita.Ci mette buona volontá ma due partite importanti in quattro gorni si fanno sentire per un giocatore rimasto fermo ai box per sei mesi.
2 Cordoba SV – Entra al posto di Sneijder a pochi secondi dalla fine della partita.
11 Muntari 6 – Entra al posto di Pandev dando piú soliditá a centrocampo.
22 Milito 6 – La sua entrata da vivacitá e sopratutto peso a un attacco fino al quel momento troppo leggero con i soli Pandev-Balotelli risultando una mossa azzeccata di Mourinho.
José Mourinho 7 – Il solito Mourinho...non si arrende mai e tenta sempre nuove soluzioni per cercare di recuperare il risultato.Sprona i ragazzi nell’intervallo dopo un primo tempo sottotono con ottimi risultati .Nella ripresa si é vista un Inter completamente diversa per lo meno per voglia e grinta messa in campo.

Coppa Italia 2009-10 INTER - ruBentus 2 - 1 !!!

2 - 1
10'Diego
71' Lucio
89'Balotelli
Inter: 1 Toldo; 13 Maicon, 6 Lucio, 23 Materazzi, 39 Santon; 4 Zanetti, 19 Cambiasso, 8 Thiago Motta; 10 Sneijder; 45 Balotelli, 27 Pandev;
A disposizione:
12 Julio Cesar, 2 Cordoba, 7 Quaresma, 11 Muntari, 22 Milito, 25 Samuel, 89 Arnautovic;
Allenatore: José Mourinho

Juventus: 1 Buffon; 21 Grygera, 5 Cannavaro, 3 Chiellini, 6 Grosso; 22 Sissoko, 4 Melo, 26 Candreva, 29 De Ceglie; 28 Diego, 11 Amauri;
A disposizione: 13 Manninger, 15 Zebina, 27 Paolucci, 32 Yago, 33 Legrottaglie, 39 Marrone, 43 Boniperti;
Allenatore: Ciro Ferrara


Partita che da subito promette scintille. Nell'Inter in panchina va Milito, quindi tridente Snejider-Balotelli-Pandev. La Juventus di Ferrara risponde con il duo Diego-Amauri.Dopo due soli minuti Balotelli penetra in area e tiro su Buffon, al 7' Sneijider ci prova da fuori. Ma è la Juventus a trovare la rete del vantaggio al 10': tiro da fuori di Diego, papera di Toldo che si lascia scivolare il pallone tra le mani. L'Inter reagisce e si posiziona stabilmente nella metà campo avversaria, al 20' triangolazione Pandev-Maicon, il tiro del brasiiano finisce alto. La Juventus si limita a giocare di rimessa. Al 42' clamoroso rigore non concesso all'Inter: discesa di Maicon e cross deviato da Felipe Melo con le mani. Per il guardalinee il tocco è involontario. Proteste veementi della panchina nerazzurra.
Partenza sprint dell'Inter nella ripresa con Balotelli che serve due palloni a Pandev, ma il macedone non riesce a concretizzare. Al 52' occasione per Diego il cui tiro esce di poco, qualche minuto dopo il colpo di testa di Chiellini colpisce il palo. La partita vive rapidi capovolgimenti di fronte, Sneijder è il perno della manovra dei nerazzurri che fanno la partita. Al 71' Felipe Melo mette giù Maicon al limite dell'area: la punizione battuta da Sneijder viene deviata da Amauri in barriera, palla che attraversa l'area e trova la deviazione in spaccata per Lucio che porta le squadre in parità. La reazione della Juve è evanescente, solo Candreva prova ad impensierire Toldo con un tiro da fuori.All'87' quando la partita sembra avviarsi ai tempi supplementari, Thiago Motta lascia partire un tiro da fuori, Buffon respinge ma non controlla e Balotelli (lasciato colpevolmente solo dalla difesa bianconera) può ribadire in rete.
Cosí l'Inter approda alle semifinali di Coppa Italia dove affronterá la Fiorentina.

mercoledì 27 gennaio 2010

RIDIAMOCI SOPRA : INTER CONTRO TUTTI !

Noi siamo gli intoccabili, e voi ci avete rotto,
voi vi chiamate grandi, ma vi pisciate sotto!
...voi che sapete tutto
a casa la tv, ciavete rotto non ne possiamo piú...
Noi siamo gli intoccabili, e voi ci avete rotto,
voi vi chiamate grandi ma vi pisciate sotto,
e quello che ci dite, non lo mandiamo giú
ci avete rotto non ne possiamo piú
Perché la cacca quando ti scappa dall'alto in basso piomberà,
galleggia nella tazza,e al fiume se ne va...
La fanno i ricchi la fanno i brutti la fanno i belli e pure tu...
E SE LA PESTI NON TI SI STACCA PIÙ
E SE LA PESTI NON TI SI STACCA PIÚ
E NON TI SI STACCA PIÚ
NON TI SI STACCA PIÚ
E NON TI SI STACCA PIÚ
NON SI STACCA PIÚ
PIÚ !
video

martedì 26 gennaio 2010

RIDIAMOCI SOPRA : Vero o Falso ?

VERO O FALSO ?
(le soluzioni nel primo commento !)
1- Ronaldinho : " Vinciamo Derby e scudetto !!! "
2 - Sneijder : "Voglio segnare su punizione"

3 - Galliani : " Inter strafavorita ! "



4 - Zanetti : " Vinciamo noi ! "


5 - Borriello : " Milan, con me vinci "
6 - Gattuso : " Nuovo Milan , ma questa Inter fa paura.Firmerei per un pareggio ! "

7 - Milito : " Anche all’andata erano i favoriti ! "

8 -ForeverInter : " Ci siamo fatti la squadra dell'amore senza preservativo ( l'arbitro !)

domenica 24 gennaio 2010

Campionato 2009/10 : 21ª Giornata INTER - Bilan LE PAGELLE


12 Julio Cesar 8 – Stratosferico ! 3 parate fondamentali nei momenti decisivi.Ridicolizza Ronaldinho sul calcio di rigore.
13 Maicon 6.5 – Buona partita .Contiene Ronaldinho durante tutta la partita che lo salta solo una volta.Peccato per il gol mangiato a fine partita.
6 Lucio 7.5 – Baluardo insuperabile in difesa soprattutto a inizio ripresa quando il bilan in superioritá numerica tenta il tutto per tutto :non meritava di essere espulso.
25 Samuel 7.5 – The Wall...anche oggi ha dimostrato quanto é dura giocarci contro.Ottima partita in fase difensiva.
39 Santon 7 – Buona partita del bimbo dopo tanto tempo che non giocava.Tiene bene la sua zona dando un ottimo contibuto difensivo.Bentornato !
4 Zanetti 8 – Il capitano sente queste partite e non delude mai.Corre 95 minuti come un ragazzino di 18 anni facendo muro a centrocampo e aiutando spesso la difesa.
19 Cambiasso 7 – Non al meglio della condizione ha dato muscoli e ordine a centrocampo.La solita roccia.
11 Muntari 7 – Buona prestazione considerando i pochi allenamenti in settimana passata a recuperare da un fastidioso infortunio.Lotta su tutti i palloni a volte sbagliando qualcosa di troppo ma dando un peso enorme al centrocampo e soprattutto senza tirarsi mai indietro
10 Sneijder 6 – I 27 minuti giocati gli davano diritto a un bel 9 in pagella ma l’atto stupido quanto istintivo in una partita come queste se la poteva evitare.
27 Pandev 8.5 – Oggi per m e il migliore,Attacca ,difende e aiuta i compagni dopo l’espulsione di Sneijder e si rende sempre pericoloso in avanti:un palo e soprattutto una punizione magistrale fanno di lui a mio avviso The Man of the Match !
22 Milito 8 – Il principe non perdona davanti a Dida.Difende e spesso fa anche il rifinitore per i compagni di reparto.Viene sostutuito sfinito.
2 Cordoba SV – Entra al posto di Muntari a pochi minuti dalla fine.
8 Thiago Motta 6 – Entra al posto di Pandev e da il suo contributo a centrocampo.
45 Balotelli SV – Entra al posto di un Milito esausto e aiuta la squadra nel possesso di palla.

José Mourinho 9 – Prepara benissimo la squadra soprattutto a livello psicologico.Rischia a sorpresa la carta Santon con successo.Prepara la partita com la solita cura ai particolari mettendo in campo una squadra perfetta e grintosa porprio come il suo carattere.Ancora meglio nell’intervista del dopo partita:le canta a tutti per l’abritraggio scandaloso.

Campionato 2009/10 : 21ª Giornata INTER - Bilan 2 - 0 !!!!!!

2 - 0
10'Milito
65'Pandev

Inter: 12 Julio Cesar; 13 Maicon, 6 Lucio, 25 Samuel, 39 Santon; 4 Zanetti, 19 Cambiasso, 11 Muntari; 10 Sneijder; 27 Pandev, 22 Milito;
A disposizione:
1 Toldo, 2 Cordoba, 8 Thiago Motta, 23 Materazzi, 30 Mancini, 45 Balotelli, 89 Arnautovic;
Allenatore: José Mourinho

Milan: 1 Dida; 20 Abate, 19 Favalli, 33 Thiago Silva, 77 Antonini; 8 Gattuso, 21 Pirlo, 23 Ambrosini; 32 Beckham, 22 Borriello, 80 Ronaldinho;

A disposizione: 12 Abbiati, 4 Kaladze, 9 Inzaghi, 10 Seedorf, 11 Huntelaar, 18 Janculovski, 25 Bonera;

Allenatore: Leonardo
L'Inter fa un passo avanti per la lotta scudetto nella notte più eroica dell'era Mourinho. In 10 dalla metà del primo tempo ( e nel finale addirittura in 9 ) i Campioni d'Italia battono 2-0 il Bilan nel derby con un gol per tempo di Milito e Pandev. Ottimo l'avvio dei campioni d'Italia, subito aggressivi. Il vantaggio dell'argentino arriva dopo una serie di occasioni non capitalizzate. Al 26' l'espisodio della possibile svolta: Lucio viene ammonito per simulazione dopo un fallo di Ambrosini (che c'era). Sneijder polemicamente applaude l'arbitro Rocchi, che lo espelle.
Il Bilan di lì in poi diventa padrone del campo e macina piú giooco che occasioni. L'Inter si affaccia solo a sprazzi in contropiede e da uno di questi, al 65', nasce la punizione poi trasformata da Pandev per il 2-0. Poco prima il macedone aveva anche colpito un palo.
L'undici di Leonardo, storidito per il raddoppio nel momento migliore rossonero, a fatica riprende il bandolo della matassa, ma la vera occasione di riaprire il match arriva solo nel recupero. Lucio colpisce di mano involontariamente e viene espulso. Calcio di rigore che si incarica di battere Ronaldinho. Il brasiliano però si fa ipnotizzare da Julio Cesar che para.

Un po di rammarico per l'arbitraggio di oggi...con qualche decisione migliore di Rocchi non si sarebbe sofferto cosí tanto e probabilmente avremmo vinto di goleata come all'andata !

Un po di rammarico per non avere a diposizione la prossima settimana sia Sneijeder che Lucio, ma la grande soddisfazione di poter rinfacciare ai nostri cugini che neanche in 14 contro 9 sono riusciti a batterci....anzi !!!!!!!!!!!!!!!

venerdì 22 gennaio 2010

PALLONATA IN FACCIA...Milito rievoca i FANTASMI rossoneri: "Si parla proprio bene di questo Milan, come all'ANDATA..."


Diego Milito sente in maniera particolare il derby. Già a Genova, con la maglia rossoblù, è stato grande protagonista nella stracittadina e ora vuole ripetersi nel capoluogo lombardo.

All'andata regalò una super prestazione nel 4-0 sui cugini rossoneri segnando il secondo goal su calcio di rigore: "Sarà un derby importante ma non decisivo. Sono tranquillis­simo perché stiamo preparan­do molto bene questa partita. Siamo tutti consapevoli che se la vinciamo, diamo una bella botta psicologica al campiona­to. In caso di sconfitta, invece, non succede nulla perché siamo davanti oggi e lo sare­mo pure domenica sera, quin­di tutto dipenderà ugualmen­te da noi. Milan favorito? Ogni derby è una storia nuova. Loro arrivano bene a questa gara, non so se meglio dell’andata perché an­che allora avevano vinto a Sie­na e si parlava tanto bene di loro. Noi li rispettiamo, ma sia­mo fiduciosi di poter vincere"

La sua prima parte di stagione con la maglia nerazzurra è stata ottima, ma ora è arrivato il momento di raccogliere quanto seminato: "Penso allo scudetto, in carriera ne ho vinto solo uno - ha aggiunto Milito -. Il campionato Apertura con la maglia del Racing Avellaneda, ma è stato qualcosa di storico visto che non vincevamo da trenta­cinque anni. Ora è arrivato il momento di rivincerlo pure in Italia. Io capocannoniere? Non ci divento matto ma il mio mestiere è quello: ovvero fare goal. È il modo mi­gliore che conosco per aiutare la squadra. Balotelli? Mario deve ascoltare chi gli sta accanto e saper distinguere quando uno lo attacca ma per fargli bene, o gli fa una carezza per far sì che stia tranquillo. E' una questione di tempo: arriverà un giorno in cui nella sua testa ci sarà un clic tutte le cose andranno al loro po­sto".

giovedì 21 gennaio 2010

A RUOTA LIBERA...Verso il Derby...i giorni passano i problemi rimangono !


È iniziato ufficilamente il conto alla rovescia per il Derby di Milano ma a dire la veritá per i tifosi bilanisti era cominciato giá il il 29 Agosto dopo la sonora sconfitta per 4-0 !

Questa partita non arriva certo al momento migliore per le due societá : molti problemi per i due allenatori...soprattutto per Mourinho.A differenza di Leonardo dove le varie assenze saranno divise per i vari reparti ( Pato in attacco,Seedorf a centrocampo e forse Nesta in difesa ! )per il portoghese le assenze sono concentrate tutte e in un unico reparto, secondo me quello piú importante di ogni squadra,il centrocampo !
Ormai é scontata l’assenza di Muntari in condizione normali la meno importante, ma oggi come oggi pesantissima,visto che difficilmente potremo vedere in campo sia Stankovic che Motta.

Lo staff medico dell’Inter sta facendo il tutto per tutto per recuperare i due giocatori ma sará un bene vederli in campo ?
Per me no e vi spiego perché :

- Il campionato non si decide assolutamente vincendo o perdendo questa partita ;È vero che vincendo potremmo distruggere psicologicamente la rincorsa del Bilan e che perdendo potremmo avere l’effetto contrario ma ci saranno ancora 17 partite altrettanto importanti per decidere il destino delle due squadre.

- Motta e Stankovic sono due giocatori che solo possono servire e essere utili alla squadra solo se sono in buone condizioni fisiche altrimenti la loro presenza sará piú dannosa che positiva.Preferisco sempre due giocatori meno bravi ma che possono dare il 100% in campo e che stanno bene fisicamente ,piuttosto che avere due campioni a mezzo servizio soprattutto con le caratteristiche fisiche del serbo e del brasiliano.Fosse stato Sneijder per esempio era diverso...una punizione ben calciata poteva risolvere la partita.

- Infine ma non meno importante, la cosa che mi preoccupa di piú e che la storia ci dovrebbe insegnare molto: il rischio di una grave ricaduta come succede sempre quando si cerca di accelerere i recuperi é sempre dietro l’angolo.E con un campionato da vincere e soprattutto con un turno di Champion sempre piú vicino sarebbe stupido perdere giocatori importanti per una partita di campionato che anche se l’avversario si chiama Bilan,vale sempre 3 punti !

E VOI...cosa ne pensate ?

martedì 19 gennaio 2010

RIDIAMOCI SOPRA... Juvetar & Super MOU show !

IN SETTIMANA AL CINEMA ,
NEL WEEKEND ALLO STADIO
JUVETAR !

video

LUI NON CI TRADISCE MAI....

....MOU UNO DI NOI !

video

sabato 16 gennaio 2010

Campionato 2009/10 : 20ª Giornata Bari - INTER...LE PAGELLE


12 Julio Cesar 7 – Para il possibile ma non l’impossibile.Come al solito una buona prova.
13 Maicon 5 – Distante anni luce dallo splendido giocatore che conosciamo,non attacca ,non difende, e soprattutto non riesce ancora una volta a fare bene due cose di fila !
6 Lucio 5.5 – Senza centrcampo diventa difficilissimo anche per i difensori .Ingenuo sul lancio del rigore anche se Parisi a mio modo di vedere accentua molto la caduta.
25 Samuel 5.5 – Un pochino meno lucido del solito,anche lui soffre la velocitá degli avversari.Causa il rigore del 1-0 senza grandi colpe.
2 Cordoba 5.5 – Gioca sulla fascia sinistra e fa quello che puo.Soffre il velocissimo Alvarez ma se la cava sempre con la solita esperienza e molto mestiere.
11 Muntari 5.5 – Buon primo tempo,praticamente da solo tiene in piedi il centrocampo.Con il passare de minuti si spegne fino ad essere sostituito.
4 Zanetti 6 – Limitato ancora una volta a proteggere la sua zona vista l’emergenza a metá campo.E quando é cosí non é il solito capitano che conosciamo.
45 Balotelli 5 – Chi l’ha visto ? Si nota solo in negativo : Molti passaggi sbagliati e poca voglia di lottare !
10 Sneijder 6.5 – Tutto passa dai suoi piedi nel bene e nel male, a volte poco preciso non riesce a fare la solita differenza,comunque una prestazione positiva.
27 Pandev 6 – Dio lo illumina per 4 minuti nei quali segna e subisce il rigore.Per il resto si vede poco.
22 Milito 5.5 – Servito poco e male ,non fa mai la differenza e nella unica occasione da gol non si fa trovare pronto.Segna il rigore del 2-2.
7 Quaresma ,19 Cambiasso,39 Santon SV –Entrano al posto di Samuel ,Balotelli e Muntari
José Mourinho 6.5 – Non abbonda di giocatori e deve fare di necessitá virtú ma contro un Bari rapido che corre molto avrei schierato un giovane in piú al mezzo al campo.

Campionato 2009/10 : 20ª Giornata Bari - INTER 2 - 2



2 - 2
59' Barreto ( P )
62' Barreto (P )
68' Pandev
73' Milito ( P )
Bari: 1 Gillet; 15 Belmonte, 5 A.Maisello, 19 Bonucci, 21 Parisi; 90 Alvarez, 14 Gazzzi, 16 Donati, 11 Koman; 69 Meggiorini, 10 Barreto;
A disposizione: 25 Padelli, 7 Rivas, 9 De Vezze, 18 S. Masiello, 18 Greco, 30 Allegretti, 88 Kamata;
Allenatore: Giampiero Ventura
Inter: 12 Julio Cesar; 13 Maicon, 6 Lucio, 25 Samuel, 2 Cordoba; 11 Muntari, 4 Zanetti; 45 Balotelli, 10 Sneijder, 27 Pandev; 22 Milito;
A disposizione:
1 Toldo, 7 Quaresma, 19 Cambiasso, 23 Materazzi, 39 Santon, 44 Carlsen, 89 Arnautovic;
Allenatore: José Mourinho.


Partita che si è accesa dopo appena 15 secondi grazie alla splendida conclusione di Sneijder. Il Bari, però, dimostra di non avere alcuna intenzione di recitare il ruolo di vittima sacrificale contro i campioni d'Italia e, nonostante non abbia le qualità tecniche dei nerazzurri, conferma di avere alle spalle un buon allenatore che è riuscito a dare alla sua squadra ottimi schemi e un'identità precisa.Di vere occasioni da rete però i Galletti non ne creano e anzi prima dell'intervallo la solita fiammata ospite rischia di costare caro, con Sneijder, caldissimo in questo periodo che sfiora il palo da fuori.
Dopo l'ormai celeberrimo tè caldo, le due formazioni tornano in campo più agguerrite che mai, l'una con l'intenzione di far valere anche il fattore campo, l'altra con la consapevolezza di dover far punti per continuare la corsa al titolo e presentarsi a San Siro con maggior tranquillità. Al 58', Samuel commette un fallo di mano in piena area di rigore e Rosetti è costretto ad assegnare calcio di rigore al Bari. Davanti ad un San Nicola silente, quasi a trattenere il fiato per non deconcentrare il giocatore, Barreto spiazza Julio Cesar e porta in vantaggio i galletti. Neanche il tempo di rimettere il pallone al centro, che Lucio atterra ingenuamente Parisi in piena area. Per Rosetti è di nuovo penalty, per Barreto è doppietta, per il Bari è 2-0... per l'Inter è la sveglia.
Dopo 8 minuti, sugli sviluppi di una violenta conclusione di Balotelli, Pandev realizza il suo primo gol in maglia nerazzzurra, ma soprattutto riapre la partita. E' il momento più difficile del Bari che rischia di andare in tilt. Rischio che si concretizza al 72' quando un malinteso del centrocampo barese permette a Sneijder di innescare il contropiede e di servire Pandev in area di rigore. Bonucci è costretto a commettere fallo, Rosetti ad assegnare il terzo rigore della partita che Milito realizza per il 2-2 finale.
Un punto guadagnato o due punti persi ? Considerando che all'Inter gli sono bastati 5 minuti per raddrizzare un incontro che ancora una volta sembrava andato...forse sono 2 punti persi !

A RUOTA LIBERA ...E se facessimo riposare il Bilan fino al derby ,No ?


Mancano nove giorni al derby, ma una disputa è già in corso fra Inter e Milan. Motivo del contendere gli impegni delle due squadre da qui alla stracittadina, rivoluzionati dalla Lega calcio che ha modificato il calendario di campionato e coppa Italia. In sostanza, il Milan non giocherà il quarto di finale contro l'Udinese tre giorni prima del derby come era previsto (seppur non ancora deciso ufficialmente), bensì tre giorni dopo, il 27 gennaio al Meazza. Ossia dove 24 ore più tardi è in programma l'altro quarto fra Inter e Juventus. Il recupero della partita dei rossoneri contro la Fiorentina, inizialmente fissato al 27 gennaio, è slittato così al 24 febbraio. Una scelta simile da parte della Lega era nell'aria. Ma solo nel tardo pomeriggio, terminato il Consiglio, da via Rosellini sono partiti fax e comunicati con l'annuncio. «È una decisione di cui non si è occupato il Consiglio - ha assicurato il presidente di Lega Maurizio Beretta -. Serve a garantire parità di opportunità alle squadre impegnate nelle varie manifestazioni ed è stata largamente condivisa dalle società interessate». Inoltre, entro domani sarà completata la rizollatura del Meazza, in modo tale che le due sfide di coppa Italia siano solo la terza e la quarta sul manto nuovo. Questo, però, non basta all'Inter. «È inaccettabile - ha protestato l'amministratore delegato nerazzurro Ernesto Paolillo - che venga modificato e organizzato un calendario facendo giocare, a 24 ore di distanza, sullo stesso terreno due gare, e la seconda è una sfida di prestigio come Inter-Juventus». «Tutto ciò è assurdo, ridicolizza la coppa nazionale e la serietà della Lega Nazionale Professionisti - ha aggiunto il dirigente interista -. L'Inter chiede ufficialmente di giocare Inter-Juventus mercoledì 27 gennaio, altrimenti che si cerchi un'altra data per Fiorentina-Milan, per altro una gara che non è stata recuperata nell'immediato e della quale era già stata programmata una data certa». «Pur non essendo chiarissimo» perchè la Coppa dovrebbe risultare ridicolizzata, il Milan «si dichiara ben disponibile» a evitarlo e «propone di stabilire con sorteggio quale delle gare Milan-Udinese e Inter-Juventus debba disputarsi per prima». In mattinata, ad Appiano Gentile, Josè Mourinho aveva fatto notare come l'Inter sia corsa ai ripari per tempo per evitare un gennaio fitto di impegni come era quello del Milan. «Noi ci siamo presi qualche rischio decidendo di giocare a dicembre gli ottavi di coppa Italia con il Livorno per avere un gennaio più libero - aveva spiegato il portoghese -. Se il Milan non lo ha fatto non è un problema mio». «Ma quale tensione - aveva detto praticamente in contemporaneo l'ad rossonero Adriano Galliani in Lega - sarà solo un Inter-Milan, cioè una partita che si gioca ormai da 102 anni». Ma anche quest'anno è iniziata in anticipo.

venerdì 15 gennaio 2010

INTERNEWS : Mou: "Mi aspettavo un'Inter così"


José Mourinho non si mostra sorpreso per i 45 punti collezionati dall'Inter al termine del girone d'andata: "E' quello che mi aspettavo. Contavo di essere primo e avere tra i 40 e i 47 punti. Abbiamo 45 punti: ottimo. Un 'ottimo' che mi aspettavo, per questo sono felice ma non sorpreso. Quello che credo io è che non ci siano campioni a gennaio, perché manca tanto per finire il campionato, quindi ci sono molte squadre in corsa, che hanno la possibilità di vincere lo scudetto. Anche quelle squadre che dicono di non esserlo, in corsa. Io come allenatore dell'Inter e come persona ottimista penso comunque che siamo sufficientemente forti per arrivare primi a maggio, ma questo è solo mio il pensiero".

Il tecnico portoghese elogia la squadra, più forte degli infortuni: "Continuano i problemi ma abbiamo la mentalità di una squadra speciale. Quaresma, Pandev, Milito e Balotelli stanno bene, potrei anche schierarli assieme. Il Bari? Vale quanto il Milan, tre punti".

Balotelli e Santon: "Non mi piace molto parlare di Mario, perché tante volte ho parlato bene e ha fatto un passo indietro, e viceversa mi è capitato di parlarne meno bene e subito ha invece fatto un passo in avanti. Santon? Se ora pensa al Mondiale, ora che non è ancora titolare nell'Inter, sbaglia. Deve pensare solo ad allenarsi bene, a non sbagliare prima di tutto dal punto di vista difensivo, e solo dopo può pensare al resto, alla fase offensiva".

Il mercato: "Io non parlo di nomi e non chiedo niente. E neppure piango. Non piango mai: se da qui a fine mese dovesse arrivare un giocatore di centrocampo che possa darci ancora un po' di equilibrio, ottimo. Se non dovesse arrivare, ottimo uguale".

lunedì 11 gennaio 2010

A RUOTA LIBERA...Giro di boa, i piú e i meno del girone di andata


É finito il girone di andata.Siamo al giro di boa ed é inevitabile il paragone con lo scorso anno.
In tanti in estate si aspettavano una Inter in difficoltá in questo campionato,sia per la partenza di Ibra ( a detta di tutti gli anti-interisti l’unico che faceva la differenza in una squadra di mediocri ! )sia per il grande entusiasmo ruBentino dovuto a una campagna acquisti suntosa che vedendo la realtá odierna tanto suntuosa alla fine non era !

E invece contro tutto e tutti ,contro tutte le aspettative dei tifosi italiani di fede non nerazzurra la realtá é ancora una volta la stessa di questi ultimi anni : Inter Campione di Inverno : 2 Punti e 8 gol fatti in piú rispetto all’anno scorso , la dote che ci portiamo addosso per affrontare il girone di ritorno.

Molto del merito é da riconoscere a Mourinho,che malgrado le mille dificoltá specialmente in questo ultimo periodo é riuscito a dare un gioco alla squadra,non sempre brillante é vero ,ma innegabilmente efficace.

Rispetto alla scorsa stagione, Wesley Sneijder è l’uomo in più dell'Inter, un giocatore che non conosce il significato della parola sconfitta: con lui in campo, 12 vittorie e nessun k.o.. Senza di lui, 5 vittorie, 2 pareggi e ben 4 sconfitte. Sneijder sista facendo apprezzare anche per le sue qualità nei calci di punizione: lui in mezza stagione da solo ha già fatto meglio di tutta l'Inter nell'intero scorso campionato, quando su punizione avevano segnato due gol Ibrahimovic e uno Balotelli.

Altra pedina fondamentale é stato il Principe Milito che non ha fatto rimpiangere assolutamente lo svedese ( per lo meno sul campo ! ) con i suoi 11 gol e con i suoi innumerevoli assist per i suoi compagni sacrificandosi anche molto in fase di copertura.

Nota positiva anche per Cambiasso,senza di lui l’Inter perde molto a centrocampo ,per Lucio che malgrado qualche sbavatura di troppo ha fatto un girone di andata piú che dignitoso,per Eto'o che partita dopo partita si inserisce sempre piú nello scacchiere di Mourinho,per Samuel che ha confermato il suo valore , per Cordoba che si é fatto sempre trovare pronto nel momento del bisogno e per Balotelli che malgrado i molti problemi ,adolescenziali in primis,quando gioca fa sempre la differenza!

Note stonate ahi me invece per Maicon ,prima di tutti, che non ha reso come lo scorso anno,( Sará che si sta risparmiando per il Mondiale a Giugno o sará che non é stato contento di rimanere all’Inter ?...il girone di ritorno ci dará una risposta !) per Santon che per il momento sembra essersi perso per strada non confermando quanto di buono fatto l’anno scorso al suo debutto nel massimo campionato e per Thiago Motta dal quale visto lo splendido campionato dell’anno scorso al Genoa ci si apettava molto di piú !

Fino a fine Gennaio vedremo se la societá ( Moratti ) ci regalerá qualche altro campione e soprattutto speriamo di recuperare al piú presto tutte le pedine fondamentali infortunate per questa Inter,sia per continuare a vincere in campionato sia per tentare di ultrupassare l’ostacolo Chelsea in Champion League.
Solo un Inter al completo ci potrá fare sognare a qualcosa di grande...e il conto alla rovescia é giá cominciato !

sabato 9 gennaio 2010

Campionato 2009/10 : 19ª Giornata INTER - Siena...LE PAGELLE


12 Julio Cesar SV – Si limita a raccogliere 3 palloni nella propria porta senza colpa e senza aver la soddisfazione di fare una parata in tutta la partita.
13 Maicon 4 – Vergognoso...Neanche lontano parente del Maicon dello scorso campionato.Sbaglia tutto quello che é possible sbagliare e qualcosa di piú.Se se ne vuole andare che lo dica...la campagna trasferimenti é aperta !
6 Lucio 5.5 – Meno brillante del solito divide le colpe dei gol con i suoi compagni di reparto.Si propone spesso e volentieri in attacco.
2 Cordoba 5 – La difesa ne risente della scarsa prova del centrocampo ma certe disattenzioni si devono evitare.
4 Zanetti 6 -É l’ultimo ad arrendersi e lotta fino alla fine.Da una sua incursione nasce il gol del pareggio dell’Inter (3-3).Anche lui comunque sotto tono come tutta la squadra.
5 Stankovic 6 – L’uomo migliore del centrocampo nerazzurro quest’oggi ma non ci voleva molto.Appena sufficiente il suo rendimento.
8 Thiago Motta 4 – Male,male,male...Non attacca non difende ,non copre gli spazi...Troppo molle in mezzo al campo !
7 Quaresma 5 – Dopo una ottima apparizione contro la Fiorentina si é rivisto il Quaresma che tutti conosciamo.Molto fumo e poco arrosto.
10 Sneijder 7 – La fatica di mercoledí si deve essere fatta sentire.Meno brillante del solito gioca a sprazi faticando anche nella corsa.Tira fuori dal cappello due punizioni magistrali che lo rendono “The man of the match “ !
27 Pandev 5 – Tranne nei primi minuti del primo tempo dove sfiora il gol...e nell'ultimo minuto quando offre a Samuel l'assist vincente,non lo si vede in campo un po per colpa della posizione un po per colpa della condizione fisica ancora molto precaria.
22 Milito 6 – Quando i compagni lo mettono in condizione di tirare...segna ! Per i l resto partita sotto tono anche per lui.
25 Samuel 6.5 – Rileva Quaresma a inizio ripresa.La difesa migliora leggermente.Sbaglia qualche passaggio di troppo ma al merito di segnare il gol della vittoria nel tempo di recupero .
28 Stevanovic 6 – Entra a 25’ minuti circa dalla fine al posto di un irriconoscibile Motta.Non sempre precisíssimo negli appoggi da vivacitá e freschezza al centrocampo correndo molto e recuperando diversi palloni.
89 Arnautovic 6.5 – Gioca tutta la ripresa.Al contrario di certi suoi compagni il posto se lo deve guadagnare e si vede ! Ci mette molto impegno e fa qualche buona giocata.Anche lui da vivacitá e corsa mancata fino a quel momento
José Mourinho 8 - Pur di tentar di recuperare la partita le prova tutte.Sostituisce campioni consacrati come Motta e Quaresma facendo entrare due giovani per avere piú forza e luciditá alla squadra.Ottima l'intuizione del difensore centravanti negli ultimi minuti piú volte tentata in partite precedenti : questa volta e finalmente ha avuto fortuna.

Campionato 2009/10 : 19ª Giornata INTER - Siena 4-3


4 - 3
18'Maccarone
24'Milito
36'Sneijder
37' Ekdal
63' Maccarone
88' Sneijder
93' Samuel


Inter: Julio Cesar; 13 Maicon, 6 Lucio, 2 Cordoba, 4 Zanetti; 5 Stankovic, 8 Thiago Motta; 7 Quaresma, 10 Sneijder, 27 Pandev; 22 Milito;
A disposizione:
1 Toldo, 25 Samuel, 28 Stevanovic, 29 Donati, 31 Alibec, 48 Crisetig, 89 Arnautovic;
Allenatore: José Mourinho
Siena: 85 Curci; 87 Rosi, 29 Cribari, 15 Brandao, 3 Del Grosso; 8 Vergassola, 10 Codrea, 12 Ekdal; 7 Reginaldo, 32 Maccarone, 24 Jajalo; A disposizione: 31 Pegolo, 6 Terzi, 9 Paolucci, 11 Calaiò, 17 Fini, 21 Rossi, 23 Jarolim; Allenatore: Alberto Malesani


Che non sarà una serata semplice per la capolista, si capisce subito:poca concentrazione e poca voglia di correre sono le cose che si notano di piú a inizio partita. Infatti una distrazione al diciottesimo minuto permette un contropiede agli ospiti che con Maccarone vanno in vantaggio, senza che Julio Cesar possa farci niente. La pioggia rende il campo insidioso ma Sneijder trova comunque il modo di ribaltare il risultato prima regalando un grande assist al Principe Milito che da posizione defilata pareggia i conti e poi firmando direttamente su calcio di punizione il 2-1 che sembra riportare la partita sui binari che tutti si aspettavano. Il Siena mai domo però riesce già prima dell'intervallo a pareggiare i conti con Ekdal, colpevolmente perso da Quaresma, che pagherà per tutti non rientrando in campo nella ripresa.Proprio il secondo tempo si apre con un'Inter più propositiva con Pandev e Arnautovic, in campo per l'acciaccato Stankovic. La squadra di Malesani, reduce dalla pesantissima sconfitta nel derby con la Fiorentina, ne approfitta e ancora in contropiede passa in vantaggio con Maccarone. Il pubblico di San Siro rumoreggia ma quando sembra ormai tutto pronto per la fine del record di imbattibilità casalinga di Mourinho come allenatore, dell'Inter e non solo, Sneijder, su punizione, nuovamente gonfia la rete per il clamoroso 3-3. Non è finita: a tempo quasi scaduto, in pieno recupero, Samuel, subentrato e spostatosi nel finale in pianta stabile in attacco, firma il gol della vittoria con una girata da attaccante consumato. Mourinho ha ancora un record da difendere e domenica sera potrà gustarsi Milan-Juventus in poltrona.

venerdì 8 gennaio 2010

CAMMINO INTER-ROTTO : Anche Materazzi infortunato !


L'Inter perde un'altra pedina in difesa : Anche Marco Materazzi dovrà stare fuori per circa un mese.Il difensore centrale è stato sottoposto a un intervento in artroscopia per la 'revisione' del menisco mediale ginocchio destro.Sul suo sito, Matrix come viene chiamato dai tifosi dedica un pensiero al compagno di squadra Cristian Chivu, ricoverato a Verona per l'infortunio alla testa rimediato contro il Chievo. "L'1-0 di Verona vale doppio. Perché era troppo importante riprendere la corsa con tre punti e dare subito un segnale, già alla prima partita dell'anno: non è cambiato niente, la nostra fame è sempre la stessa e davanti ci siamo noi. Davanti c'è l'Inter"."Ma quella vittoria è stata importante anche perchè possiamo dedicarla a Cristian Chivu, in un momento difficile come quello seguente ad un infortunio grave come il suo: non a caso appena terminata l'operazione, si è informato sul risultato ed è stato bello potergli dire che niente era cambiato anche dopo la sua uscita dal campo. Adesso invece gli dico che non vedo l'ora di tornare ad allenarmi con lui, tutti i giorni: per me Cristian è davvero come un fratello e lo aspetto in campo, il prima possibile. Guarito e più forte di prima".

giovedì 7 gennaio 2010

CAMMINO INTER-ROTTO : Chivu grave infortunio,stagione finita ?


Pomeriggio di paura per Christian Chivu. Il difensore rumeno, uscito al 2' della ripresa della gara col Chievo dopo uno scontro aereo con Pellissier, ha subito "un trauma cranico in regione parietale a destra che ha provocato delle fratture con l'affossamento della teca cranica verso l'interno e un sanguinamento, un ematoma di dimensioni contenute". Immediatamente portato all'ospedale di Verona, il rumeno è stato subito sottoposto ad un delicato intervento chirurgico e si trova ora in terapia intensiva (ma senza particolari complicazioni) dove resterà almeno per la nottata.

Il quadro della situazione è stato spiegato nel dettaglio dal professor Sergio Turazzi che ha guidato l'equipe di neurochirurgia che ha eseguito l'operazione, durata oltre un'ora: "L'intervento si è reso necessario soprattutto per la presenza di questo ematoma ed è consistito nel risollevare i frammenti ossei sprofondati verso il cervello, nello svuotare lo stesso ematoma e porre condizioni affinchè l'ematoma non si riformi".

Per il calciatore, rimasto sempre cosciente dopo il durissimo impatto con Pellissier, non dovrebbero però esserci particolari complicazioni come confermato dallo stesso neurochirurgo: "L'intervento è andato regolarmente. La parete cerebrale appariva indenne, la scatola cranica è stata ricostruita con l'osso del paziente e ha riacquistato un profilo normale. Tutto si è svolto regolarmente e quindi siamo abbastanza fiduciosi affinché il paziente possa guarire senza problemi".

Secondo Turazzi, "è prematuro dire quando il paziente possa lasciare l'ospedale. Ma ci sono le premesse affinché tutto possa risolversi nel miglior modo". Chivu, che al momento di raggiungere la sala operatoria ha ricevuto la visita della squadra, rimarrà a sotto osservazione per tutta la nottata assistito anche dal prof. Franco Combi, responsabile medico dell'Inter. Impossibile, almeno per il momento, stabilire i tempi di recupero per l'attività agonistica. Considerando la gravità dell'infortunio, però, la stagione romeno rischia di concludersi qua.

mercoledì 6 gennaio 2010

Campionato 2009/10 : 18ª Giornata Chievo - INTER...LE PAGELLE


12 Julio Cesar 7 – Non molto lavoro per lui ma come al solito puntuale negli interventi anche i piú difficili quando serve.
13 Maicon 6.5 – Buona prova del brasiliano che difende ,attacca e sorregge il centrocampo nei momenti di bisogno.
6 Lucio 7.5 – Un leone ancora una volta.Non sbaglia praticamente nulla .Baluardo insuperabile in difesa e giocatore aggiunto in mezzo al campo.
2 Cordoba 6.5 – Non sempre preciso a volte si complica da solo le cose,ma riesce sempre a cavarsela.
26 Chivu 6.5 – Peccato per l’infortunio.Stava giocando bene in difesa proponendosi molte volte in attacco per sorregere il centrocampo.
14 Vieira 7 – Unico vero centrocampista oggi in campo.Contrasta ogni pallone tenedo da solo in piedi il centrocampo nerazzurro.
4 Zanetti 6 – Meno brillante del solito si preoccupa soprattutto di difendere sempre con forza e determinazione che lo caratterizzano.
45 Balotelli 6.5 – Il solito Mario,genio e sregolatezza ! Beccato dai tifosi avversari e spesso maltrattato dagli avversari alterna ottime giocate a errori grossolani.Imperdonabile per il giallo preso che gli fará saltare la prossima partita !
10 Sneijder 7.5 – Ottima prova dell’olandese che smista innumerevoli palloni agli attaccanti sempre con classe e precisione.
27 Pandev 6 – Non giocava da 6 mesi e si é visto.Da il suo apporto a centrocampo preoccupandosi di coprire la sua zona del campo aiutando i compagni.Sfinito e riempito di botte esce a metá della ripresa.
22 Milito 6.5 – Si vede poco in fase di finalizzazione ma lotta come un leone su tutti i palloni tornando sempre a centrocampo.
7 Quaresma SV – Non era la sua partita e in condizioni normali non avrebbe neanche dovuto giocare ma visto le tante assenze si é ritrovato a correre su un campo di patate che per la sua classe non gli si addice.
23 Materazzi 6 – Sostituisce Chivu .Entra a freddo e fa da scudo a tutti gli attacchi clivensi.
89 Arnautovic Sv- Entra a pochi m inuti dalla fine al posto di Balotelli.Troppo poco per giudicarlo
José Mourinho 7 – Gioca con le carte che ha a disposizione e schiera la squadra nell’unica maniera a lui possibile.Non si lamenta degli assenti e mette comunque la squadra in campo per vincera la partita.Bravo José !

Campionato 2009/10 : 18ª Giornata Chievo - INTER 0-1 !

0 - 1
12' Balotelli

Chievo Verona: 28 Sorrentino; 20 Sardo, 5 Mandelli, 33 Yepes, 4 Mantovani; 10 Luciano, 16 Rigoni, 7 Marcolini; 9 Bentivoglio; 23 Bogdani, 31 Pellissier;

A disposizione: 18 Squizzi, 2 Morero, 6 Pinzi, 11 Granoche, 19 Ariatti, 21 Frey, 22 Abbruscato; Allenatore: Domenico Di Carlo


Inter: 12 Julio Cesar; 13 Maicon, 6 Lucio, 2 Cordoba, 26 Chivu; 14 Vieira, 4 Zanetti; 45 Balotelli, 10 Sneijder, 27 Pandev; 22 Milito;

A disposizione:
1 Toldo, 7 Quaresma, 23 Materazzi, 28 Stevanovic, 29 Donati, 48 Crisetig, 89 Arnautovic;
Allenatore: José Mourinho.

Ci hanno provato in tutti i modi a fermare l’INTER capolista ma senza riuscirci !
Prima spostando la partita a un orario poco abituale,dopo giocando in un campo vergognoso e infine con un arbitraggio pazzesco !
Che per i nerazzurri oggi non era una passeggiata c’era da apettarselo:era solo dare uno sguardo alla panchina con Stevanovic, Donati, Crisetig e Arnautovic per vedere che era emergenza pura .
Mourinho fra novità e problemi di formazione inserisce subito Pandev, manca mezzo centrocampo (Cambiasso e Muntari infortunati, Thiago Motta e Stankovic squalificati) oltre a Samuel ed Eto'o impegnato in Coppa d’Africa con la propria nazionale.

Pronti, via, e Pellissier già spaventa Julio Cesar, ma è un fuoco di paglia perchè la capolista prende campo e preme, rendendosi una prima volta pericolosa con Milito
Al 12', c'è un dubbio contatto nell'area nerazzurra, per Pierpaoli (tre cartellini agli ospiti in 45') lascia correre e il contropiede è letale, Zanetti per Sneijder, che mette in porta Balotelli, miracolo di Sorrentino, tap-in di SuperMario che Yepes respinge ben oltre la linea, Pandev per sicurezza ribadisce dentro di testa, ma la rete è dell'italiano.E il Chievo va un po' nel pallone, replica che si esaurisce nei tentativi di Luciano, ex di turno, e Pellissier, poi le occasioni per il raddoppio di Maicon, Sneijder e Chivu, al riposo è 1-0.Ripresa, c'è subito un violento quanto fortuito scontro fra Chivu e Pellissier, ha la peggio il rumeno (colpo alla tempia), che deve lasciare il posto a Materazzi, a Cordoba tocca la fascia sinistra. Si scuotono i padroni di casa, e Julio Cesar è decisivo in uscita sul solito Pellissier. Di Carlo cambia tutto, dentro Abbruscato (che sfiora subito il pari di testa) e Pinzi per Bogdani e Bentivoglio, nell'Inter, che addormenta la partita, pronto Quaresmna per la prevista staffetta con Pandev, che non ha certo 90' nelle gambe, la sua discreta partita finisce dopo 66'.I campioni d'Italia non affondano e lasciano aperta la partita, ma gli avanti clivensi incappano spesso nella trappola dell'offside della difesa dello Special One. L'occasione per chiudere si presenta con una punizione centrale a dieci dalla fine, Sneijder però trova solo un corner. L'ultima carta di Di Carlo è Granoche per Luciano, il Chievo ci prova a testa bassa e si spone alle ripartenze ospiti, Yepes ostacola Milito lanciato a rete, nessun fischio, briciole di debutto in A per Arnautovic, gli fa posto Balotelli.Sei i minuti di recupero, arriva il sesto ammonito del'Inter, ci sono un paio di mischie, poi Maicon, lanciato da Arnautovic, spreca un buon pallone tradito dal fondo stile campo di patate del Bentegodi, a venti secondi dalla fine Quaresma tocca con un braccio, vibranti proteste del Chievo, nulla da fare, Inter campione d'Inverno e in piena fuga....

martedì 5 gennaio 2010

INTERNEWS : Allarme Rosso a Verona ,Inter senza Centrocampo !


Allarme rosso, Allarme rosso !
No, non é la divisa del nostro prossimo avversario che sara gialla : l'Inter va a Verona senza centrocampo.Domani contro il Chievo (calcio d'inizio alle 12.30), non ci saranno gli squalificati Stankovic e Thiago Motta, gli infortunati Muntari e Krhin. All'ultimo, ha gettato la spugna anche Esteban Cambiasso, alle prese con un fastidio al polpaccio. Così, Vieira dovrebbe giocare in mediana al fianco di capitan Zanetti. Il francese è ormai un giocatore del Manchester City, ma ritarderà la sua partenza per l'Inghilterra causa l'emergenza nerazzurra in mezzo al campo. Speriamo che abbia un po di dignitá e sia un professionista serio fino alla fine,anche se la possibilitá di entrare scarico in campo é piú che possibile!
Goran Pandev potrebbe esordire dal primo minuto, con Balotelli e Sneijder alle spalle di Milito, sulla sinistra. Chivu terzino.
Mourinho questa volta deve proprio inventarsi qualcosa !Speriamo in bene !
Intanto godetevi la prima intervista di Pandev Nerazzurro !

video

lunedì 4 gennaio 2010

INTERNEWS : Pandev , primo rinforzo del mercato invernale.



Goran Pandev è a tutti gli effetti un giocatore dell'Inter. L'attaccante macedone, dopo il travagliato addio alla Lazio, ha firmato il contratto che lo legherà alla società nerazzurra fino al 2014. Arrivato sabato sera da Roma, effettuate domenica le visite mediche di rito a Pavia, il giocatore nella mattinata di lunedì è approdato ad Appiano Gentile, dove ha ufficializzato l'accordo con la Beneamata. L'ex biancoceleste ha poi svolto il suo primo allenamento agli ordini di José Mourinho ed ha cominciato a conoscere i nuovi compagni e il nuovo ambiente. Vista l'assenza di Eto'o, impegnato con il Camerun in Coppa D'Africa, Pandev potrebbe già essere schierato mercoledì nella sfida contro il Chievo a Verona.Adesso vedremo se ci saranno nuovi sviluppi per rinforzare la squadra in altri settori.Il sogno Gerrard resta aperto ma solo potrá arrivare nella prossima estate.

Per questo motivo ancora piú decisivo si prospetta lo scontro con il Chelsea.Solo un Inter vincente potrá invogliare l'inglese a cambiare casasacca e Moratti a fare un altro grande investimento senza dover rinunciare a qualche giocatore importante della rosa come fatto lo scorso anno con Ibra.

venerdì 1 gennaio 2010

INTERNEWS : Notizie Splash ( Notizie della Settimana )




EDIZIONE SPECIALE DI CAPODANNO !

Mou: "Non me ne vado"
"Mi piace la Premier ma fino al 2012 non mi muovo. Le mie parole sono state strumentalizzate. Pandev può giocare in tutti i ruoli".

Pandev corre da Mourinho
"Non vedo l'ora di firmare con l'Inter e mettermi a disposizione del tecnico portoghese. Kolarov è un ottimo giocatore e spero mi segua a Milano".

Stankovic preferisce le coppe
Il centrocampista dell'Inter: "Spero di ripetere il 2009, magari con qualche trofeo in più da ricordare".

Zanetti: "L'Inter ha fame di vittorie"
"Per il 2010 questo gruppo, come sempre, si prefigge di arrivare il più in alto possibile in tutte le competizioni, vuole vincere ancora".

Suazo-Genoa, già le visite mediche
L'Inter comunica di aver concesso il nulla osta per autorizzare l'honduregno a prendere parte ad allenamenti e partitelle col Grifone.

Preziosi "Via Floccari,arriva Suazo ! "
"Sergio andrà in prestito con diritto di riscatto alla Lazio. Per l'honduregno abbiamo trovato l'accordo con l'Inter", così il patron del Genoa.
Inter, parte il mini-ritiro ad Abu DhabiI nerazzurri resteranno negli Emirati fino al 2 gennaio, il giorno dell'amichevole di Riad contro l'Al Hilal.