INTERNELCUORE TV

Torino-INTER 2-2

giovedì 22 dicembre 2011

Campionato 2011/12 : 1ª Giornata INTER - Lecce...LE PAGELLE


1 Julio Cesar 7

13 Maicon 6+

6 Lucio 6.5

25 Samuel 6.5

55 Nagatomo 7
37 Faraoni 6

4 Zanetti 6

8 Thiago Motta 6
11 Alvarez 7.5

9 Forlan 7.5

7 Pazzini 6.5
19 Cambiasso 6
20 Obi 6

22 Milito 6.5
Claudio Ranieri 7 ( con tanta fortuna !!! )

mercoledì 21 dicembre 2011

Campionato 2011/12 : 1ª Giornata INTER - Lecce 4-1

4 - 1
20' Muriel
34' Pazzini
49' Milito
73' Cambiasso
81' Alvarez




Inter
: 1 Julio Cesar; 13 Maicon, 6 Lucio, 25 Samuel, 55 Nagatomo;
37 Faraoni, 4 Zanetti, 8 Thiago Motta,
11 Alvarez; 9 Forlan, 7 Pazzini.

A disposizione: 12 Castellazzi, 2 Cordoba, 19 Cambiasso,
20 Obi, 22 Milito, 29 Coutinho, 30 Castaignos.

Allenatore: Claudio Ranieri.



Lecce: 1 Gabrieli; 30 Oddo, 40 Tomovic, 13 Ferrario; 7 Cuadrado,
18 Giacomazzi, 8 Obodo, 10 Olivera, 28 Brivio;
24 Muriel, 17 Di Michele.
A disposizione:50 Turbacci, 9 Corvia, 16 Diamoutene, 20 Bergougnoux,
21 Grossmuller, 22 Piatti, 77 Pasquato.
Allenatore: Serse Cosmi




L’Inter rimonta e batte il Lecce a San Siro. I salentini passano in vantaggio al 20’ grazie a una strepitosa azione personale di Muriel, poi è solo Inter. Forlan, Pazzini, Samuel e ancora Forlan colpiscono quattro legni, facendo esasperare il pubblico del Meazza. Poi al 34’, arriva il pareggio firmato da Pazzini, bravo ad anticipare Tomovic e Gabrieli ed infilare.
Ripresa, i nerazzurri realizzano immediatamente il 2-1 con Milito, poi Julio Cesar compie un miracolo su Corvia. I giallorossi prendono coraggio, e ancora Corvia grazia il portiere brasiliano sbagliando da pochi passi. Ranieri si copre inserendo Obi al posto di Pazzini e Cambiasso tranquillizza tutti segnando il 3-1 con un tap-in dopo una sontuosa discesa di Nagatomo. Alvarez arrotonda nei minuti finali.

domenica 18 dicembre 2011

Campionato 2011/12 : 16ª Giornata Cesena - INTER...LE PAGELLE

1 Julio Cesar 7.5

13 Maicon 6

6 Lucio 6.5

23 Ranocchia 5.5

55 Nagatomo 6
4 Zanetti 6

8 Thiago Motta 6

19 Cambiasso 6
29 Coutinho 5

7 Pazzini 5

22 Milito 6
5 Stankovic SV

9 Forlan SV
20 Obi 5

Claudio Ranieri 6


Campionato 2011/12 : 16ª Giornata Cesena - INTER 0-1

0 - 1
63'Ranocchia



Cesena: 1 Antonioli; 16 Comotto, 25 Von Bergen, 2 Rodriguez, 6 Lauro;
18 Parolo, 5 Guana, 77 Ceccarelli;
10 Mutu, 8 Candreva; 7 Eder.

A disposizione: 88 Ravaglia, 4 Ricci, 17 Malonga,
23 Djokovic, 28 Benalouane, 32 Ghezzal, 70 Bogdani.

Allenatore: Daniele Arrigoni.




Inter: 1 Julio Cesar; 13 Maicon, 6 Lucio, 23 Ranocchia, 55 Nagatomo;
4 Zanetti, 8 Thiago Motta, 19 Cambiasso,
29 Coutinho; 7 Pazzini, 22 Milito.

A disposizone: 12 Castellazzi, 5 Stankovic, 9 Forlan, 11 Alvarez,
20 Obi, 25 Samuel, 28 Zarate.

Allenatore: Claudio Ranieri.



I nerazzurri faticano come al solito ad imporre il loro gioco, ed impiegano più di un’ora a piegare un volenteroso Cesena. Nel combattuto primo tempo l’unico vero acuto è comunque di colore nerazzurro, e porta la firma dello scatenato Nagatomo, che sfiora il terzo gol consecutivo in campionato al 10’ su sinistro al volo su assist di Maicon. I tentativi bianconeri si infrangono su Lucio e solo al 32’ Julio Cesar deve intervenire seriamente su una conclusione dalla distanza di Candreva.
Fuori Coutinho per Obi all’intervallo, Inter più convinta nella ripresa, e al 63’ passa con una testata di Ranocchia su cross perfetto di Maicon. Nel finale il Cesena prova il forcing disperato ma Julio Cesar nega a Ghezzal il pareggio.


venerdì 16 dicembre 2011

INTERNEWS :Sorteggio CL : L'Inter pesca il Marsiglia



Dall’urna di Nyon l’Inter pesca il Marsiglia come prossima avversaria nel primo turno della fase a eliminazione diretta di Champions League.
Per mister Ranieri, intervistato dai microfoni di Mediaset Premium, una sfida che il sapore della rivincita: “Sarà una bella sfida tra Inter e Marsiglia e tra me e Deschamps: lui mi ha già buttato fuori nel 2004 quando allenava il Monaco e io ero al Chelsea, ora voglio la rivincita”. Ricca di temi quindi la sfida tra i nerazzurri e la squadra dell’ex allenatore di Monaco e Juventus. Fare pronostici, alla luce dei risultati altalenanti di entrambe le formazioni in questo inizio di stagione, sembra azzardato: “Importante sarà più che altro vedere come arriveremo ai match, fisicamente e mentalmente, perchè poi noi possiamo giocarcela con tutti.”

martedì 13 dicembre 2011

Campionato 2011/12 : 11ª Giornata Genoa - INTER ...LE PAGELLE


1 Julio Cesar 7

4 Zanetti 6

6 Lucio 6.5

25 Samuel 6.5

55 Nagatomo 7
37 Faraoni 5.5

8 Thiago Motta 5.5

19 Cambiasso 6+

18 Poli 6
22 Milito 5

7 Pazzini 5.5
9 Forlan SV

11 Alvarez 6.5
20 Obi 6

Claudio Ranieri 6.5

Campionato 2011/12 : 11ª Giornata Genoa - INTER 0-1

0 - 1

68' Nagatomo


Genoa: 1 Frey; 3 Dainelli, 5 Granqvist, 13 Kaladze, 24 Moretti;
20 Mesto, 7 Rossi, 4 Veloso, 27 Constant;
52 Merkel, 9 Ze Eduardo.

A disposizione: 22 Lupatelli, 2 Pratto, 11 Jankovic,
14 Seymour, 19 Jorquera, 32 Marchiori, 99 Caracciolo.

Allenatore: Alberto Malesani



Inter: 1 Julio Cesar; 4 Zanetti, 6 Lucio, 25 Samuel, 55 Nagatomo;
37 Faraoni, 8 Thiago Motta, 19 Cambiasso, 18 Poli;
22 Milito, 7 Pazzini.

A disposizione: 12 Castellazzi, 2 Cordoba, 9 Forlan, 11 Alvarez,
20 Obi, 28 Zarate, 77 Muntari.

Allenatore: Claudio Ranieri




L’Inter espugna il Ferraris battendo il Genoa per 1-0 nel recupero dell’undicesima giornata di campionato e comincia a vedere la luce dopo mesi bui. Grazie alla rete di Nagatomo infatti i nerazzurri risalgono a quota 20 punti, agganciando il Palermo. La Juve e il Milan, rispettivamente a -10 e a -8, non sono più così irraggiungibili.

Primi 45 minuti soporiferi al Ferraris. La squadra di Malesani praticamente rinuncia a giocare e consegna la palla all’Inter, che si mostra però incapace di creare pericoli con continuità dalle parti di Frey. Con Ze’ Eduardo isolato in attacco, il Grifone stringe i denti e si limita a resistere ai tentativi perlopiù maldestri dei nerazzurri, che non trovano varchi nell’abbottonata retroguardia dei padroni di casa .

Al 34' l’unico lampo meneghino: sugli sviluppi di un corner Samuel incorna, Frey salva con un tuffo soprannaturale , poi sulla respinta il neo Bidone d'Oro Milito se ne divora un'altra tirando addosso al portiere francese.

Ripresa, Ranieri inserisce Alvarez per Faraoni, la manovra del Biscione è più sciolta. Malesani prova a modificare la sua tattica rinunciataria inserendo Pratto e Jankovic per Ze’ Eduardo e Constant, ma al 67’ il suo Genoa va sotto.

Alvarez da destra pesca Nagatomo in area, il giapponese sfugge alla marcatura di Mesto e di testa batte Frey da pochi passi. I rossoblu sbandano, e l’Inter sfiora il raddoppio con Pazzini, è ancora decisivo l’ottimo Frey. Malesani inserisce finalmente un’altra punta, Caracciolo, e i padroni di casa cominciano a giocare a calcio dopo quasi 75 minuti di gioco.

Ma sono ancora i nerazzurri a mancare di poco il raddoppio cogliendo il palo con un violento destro di Alvarez da oltre 20 metri. Forlan rientra dopo l’infortunio per Milito, finale di sofferenza per l’Inter: Nagatomo (ancora lui) e Julio Cesar sono decisivi sulle conclusioni di Rossi e Veloso.