INTERNELCUORE TV

Torino-INTER 2-2

domenica 30 settembre 2012

CAMPIONATO 2012/13 - 6ªG INTER-FIORENTINA

 2 - 1




Inter: 1 Handanovic; 23 Ranocchia, 25 Samuel, 40 Juan Jesus; 55 Nagatomo,
21 Gargano, 19 Cambiasso, 4 Zanetti, 29 Coutinho; 
99 Cassano, 22 Milito.
A disposizione: 12 Castellazzi, 27 Belec, 6 Silvestre, 11 Alvarez, 
14 Guarin, 16 Mudingayi, 20 Obi, 31 Pereira, 
41 Duncan, 42 Jonathan, 44 Bianchetti, 88 Livaja.
Allenatore: Andrea Stramaccioni.




Fiorentina: 1 Viviano; 4 Roncaglia, 2 Rodriguez, 40 Tomovic; 11 Cuadrado, 
92 Romulo, 7 Pizarro, 20 Borja Valero, 23 Pasqual; 
22 Ljajic, 8 Jovetic,
A disposizione: 89 Neto, 3 Hegazy, 5 Olivera, 12 Lupatelli, 
14 Mati Fernandez, 15 Savic, 16 Cassani, 17 Seferovic, 
19 Llama, 21 Migliaccio, 30 Toni.
Allenatore: Vincenzo Montella.





L'Inter rompe l'incanto del Meazza e fa suo il posticipo battendo la Fiorentina per 2-1. Decidono il match le due reti nel primo tempo di Milito (rigore) e Cassano, per i viola di Montella l'inutile gol di Romulo. Buona prova degli uomini di Stramaccioni, che superano con merito i toscani che tanto avevano impressionato contro la Juventus nel turno infrasettimanale.

Primo tempo a San Siro spettacolare, i nerazzurri partono forte e dopo due belle occasioni create da Coutinho si portano in vantaggio con il calcio di rigore di Milito, assegnato per fallo di mano di Rodriguez su cross di Zanetti. Galvanizzati dalla rete del Principe, i meneghini sfiorano subito dopo il raddoppio colpendo una traversa ancora con l'argentino, servito da Cassano. I viola ballano in difesa e al 34' tocca a Cassano imbeccato da un pregevole lancio di Coutinho trafiggere per la seconda volta Viviano con un bel destro.
Non è però il colpo del ko dei gigliati, che dopo un forcing estenuante dimezzano le distanze con un colpo di testa di Romulo su cross di Pizarro. Nel finale addirittura gli ospiti vanno vicini al pari con Ljajic (decisivo Handanovic).
Il ritmo cala nella ripresa dopo i primi 45 minuti di corsa. A parte un'incursione di Cuadrado i nerazzurri non soffrono troppo i viola, che al 62' si ritrovano in 10 per il doppio giallo a Rodriguez. A cavallo della mezz'ora si rinnova il duello tra Milito e Viviano: al 72' il Principe servito da Cassano costringe l'estremo difensore gigliato alla deviazione in angolo, due minuti dopo l'argentino grazia il portiere calciandogli in bocca da pochi passi.
Nonostante l'inferiorità numerica la squadra di Montella spinge alla ricerca del pareggio, ma la difesa nerazzurra tiene bene, anche dopo l'ingresso di Toni. L'Inter vince e si rilancia anche nella corsa per lo scudetto.


domenica 23 settembre 2012

CAMPIONATO 2012/13 - 4ªG. INTER-Siena...LE PAGELLE





1 Handanovic – 5.5
55 Nagatomo – 5.5
23 Ranocchia – 5.5
40 Juan Jesus 6+
31 Pereira - 5
19 Cambiasso – 5.5
21 Gargano – 5.5
14 Guarin - 5
10 Sneijder – 5.5
99 Cassano – 5.5
22 Milito - 5
7 Coutinho - SV
11 Alvarez - 5
88 Livaja - SV
Andrea Stramaccioni – 4 
( Non ha ancora capito un cazzo ! )



CAMPIONATO 2012/13 - 4ªG. INTER-Siena 0-2

0    -   2

 73' Vergassola
92' Valiani




 Inter: 1 Handanovic; 55 Nagatomo, 23 Ranocchia, 40 Juan Jesus,
 31 Pereira; 19 Cambiasso, 21 Gargano, 14 Guarin; 
10 Sneijder; 99 Cassano, 22 Milito.
A disposizione: 12 Castellazzi, 27 Belec, 4 Zanetti, 
6 Silvestre, 7 Coutinho, 11 Alvarez, 25 Samuel, 26 Chivu, 
41 Duncan, 42 Jonathan, 44 Bianchetti, 88 Livaja.
Allenatore: Andrea Stramaccioni.




Siena: 25 Pegolo; 13 Neto, 24 Paci, 18 Felipe; 6 Angelo; 8 Vergassola, 
10 D'Agostino, 57 Ze Eduardo, 3 Del Grosso;
 27 Rosina, 11 Calaiò.
A disposizione: 12 Farelli, 89 Marini, 7 Valiani, 9 Paolucci, 
15 Dellafiore, 16 Verre, 21 Ribair, 33 Rubin, 
34 Martinez, 77 Sestu, 81 Bogdani.
Allenatore: Serse Cosmi.

L'Inter perde in casa contro il Siena. Il gol di Vergassola mette sulla graticola Stramaccioni. Nerazzurri benino per un tempo, Ranocchia, Sneijder e Cassano creano pericoli a ripetizione ma sono poco concreti sotto porta. Siena sulla difensiva, ma pronto a ripartire con pungenti contropiedi. Stesso canovaccio nel secondo tempo fino al gol degli ospiti, firmato da Vergassola in contropiede su assist di Zé Eduardo. La Beneamata si butta all'assalto della porta toscana, creando pochissimo (a dieci minuti dal termine Coutinho ciabatta un pallone invitante). Brkic sale in cattedra negli ultimi minuti di gioco, negando il gol a Sneijder. I nerazzurri sono troppo sbilanciati, e in contropiede Valiani segna il 2-0 .



giovedì 20 settembre 2012

EL 2012/2013... INTER - Rubin Kazan

2        -     2
Stramaccioni sceglie il tridente formato da Cassano, Livaja e Coutinho per il match d'esordio in Europa League contro il Rubin Kazan. Dopo aver passato il turno preliminare e i playoff i nerazzurri fanno il loro esordio nella fase a gironi con i russi.

Nel primo tempo l'Inter parte male. Jonathan è ingenuo su Karadeniz, al quindicesimo il brasiliano stende l'esterno e per l'arbitro è rigore: Natcho dal dischetto si fa ipnotizzare da Handanovic, ma sulla respinta del portiere Ryzantsev deposita la palla in rete per l'1-0 dei russi. L'Inter non convince, ma trova il gol del pari con Livaja, bravo a sfruttare di testa l'assist di Cambiasso.


Nella ripresa non si accende la formazione di Stramaccioni, che soffre le ripartenze del Rubin Kazan. Stramaccioni allora cambia, e inserisce Milito per Livaja e Guarin per Jonathan. La manovra nerazzurra non è brillante, mentre i russi spingono e a cinque minuti dalla fine passano con Rombon: passaggio illuminante di Eremenko per il centravanti, che supera Ranocchia e batte Handanovic con un bel sinistro in diagonale. L'Inter allora attacca a testa bassa e sul cross di Milito Nagatomo si coordina bene e realizza il gol del 2-2 calciando al volo, salvando l'Inter da una pesante sconfitta.


lunedì 10 settembre 2012

INTERNEWS...Zanetti for President !




Una vita per l'Inter, l'Inter per tutta la vita. Javier Zanetti resterà fedele ai colori nerazzurri anche una volta appese le scarpette al chiodo.

Ne è sicuro il 'Corriere dello Sport', che parla di un ruolo di grande prestigio per l'attuale capitano della Beneamata. Nello specifico, Zanetti dovrebbe ricoprire il ruolo di vicepresidente della società di Corso Vittorio Emanuele.

Il discorso di Massimo Moratti davanti agli sponsor è suonato come un'investitura: "Abbiamo la fortuna di avere giocatori intelligenti, ragazzi perbene che guardano al futuro dell’Inter non come un qualcosa che non sarà più parte della loro vita, ma come un qualcosa che è la loro storia, il loro futuro e al quale vogliono partecipare".

Uno di questi "ragazzi perbene" è Cordoba, già passato dietro la scrivania; il prossimo, con ogni probabilità, sarà Zanetti.


venerdì 7 settembre 2012

INTERNEWS...Moratti: "Credo in questa Inter"




Il presidente dell'Inter Massimo Moratti conferma la sua fiducia ad Andrea Stramaccioni nonostante il ko con la Roma (che lunedì aveva definito "una dura lezione"). "E' stata una svolta, sportiva e politica. Questo è un anno chiave per tornare a essere protagonisti. Mi sembrava avesse tutte le caratteristiche per fare il tecnico e non ho sbagliato sulle doti della persona".

Il progetto nerazzurro continua spedito: "E' un anno importantissimo, in cui si ricostruisce sulla base di quei valori che l'Inter ha. Li sento forti. È un anno chiave per tornare ad essere protagonista, la strada sarà difficile", sono le parole riportate da Sportmediaset.

"Non ho avuto particolare coraggio nel sceglierlo - continua il patron della Beneamata -, mi sembrava che avesse tutte le caratteristiche per farlo e non ho sbagliato sulle doti della persona. Senza dimenticare la riconoscenza di un passato recente, questa è stata una svolta, sportiva e politica, in un'economia che deve darci la forza di trovare dei valori positivi. Lavoriamo di più, ed è un buon allenamento per la vita. E usiamo più la fantasia'.


domenica 2 settembre 2012

CAMPIONATO 2012/13 - 2ªG. INTER-Roma...LE PAGELLE



12 Castellazzi - 5
4 Zanetti – 5.5
6 Silvestre - 5
23 Ranocchia – 5.5
55 Nagatoomo - 5
14 Guarin – 6+
21 Gargano - 6
31 Pereira – 5.5
10 Sneijder – 5
99 Cassano – 5.5
22 Milito - 5
7 Coutinho - SV
8 Palacio - 5
19 Cambiasso – 5.5
Andrea Stramaccioni - 4




CAMPIONATO 2012/13 - 2ªG. INTER-Roma 1-3

1 - 3
15' Florenzi
46' Cassano
68' Osvaldo
81' Marquinho


Inter
: 12 Castellazzi; 4 Zanetti, 6 Silvestre, 23 Ranocchia,
55 Nagatoomo;14 Guarin, 21 Gargano, 31 Pereira; 10 Sneijder,
99 Cassano; 22 Milito.

A disposizione: 27 Belec, 32 Cincilla, 7 Coutinho, 8 Palacio,
19 Cambiasso,25 Samuel, 40 Juan Jesus,
41 Duncan, 42 Jonathan 88 Livaja.

Allenatore: Andrea Stramaccioni.


Roma: 24 Stekelenburg; 23 Piris, 29 Burdisso, 5 Castan, 42 Balzaretti;
77 Tachtsidis, 16 De Rossi, 48 Florenzi;
22 Destro, 9 Osvaldo, 10 Totti.
A disposizione: 1 Lobont, 55 Svedkauskas, 3 Marquinhos,
7 Marquinho, 8 Lamela, 11 Taddei, 15 Pjanic, 17 Lopez,
26 Tallo, 46 Romagnoli.
Allenatore: Znedek Zeman.




Primo tempo piacevole e divertente. Parte forte la Roma, che concretizza il dominio nei primi venti minuti con la rete di Florenzi al 15', colpo di testa su cross di Totti. L'Inter reagisce, getta al vento due palle gol con Milito e Nagatomo prima di trovare il gol del pareggio a pochi secondi dall'intervallo con Cassano. Il barese è fortunato: dopo essersi bevuto Castan, fa partire un tiro centrale deviato involontariamente in gol da Burdisso.
Nel secondo tempo l'Inter prende campo cerca il colpo del Ko nei primi 15 minuti e poi crolla a centrocampo e la Roma colpisce ancora, in contropiede. Totti con un lancio da urlo manda in gol Osvaldo. I nerazzurri cercano di reagire ma non ci sono piú forze dopo la partita di giovedí scorso, ed è la squadra di Zeman ad avvicinarsi di più al tris con Florenzi, che svirgola da pochi passi la palla del possibile 3-1. Ma il tris è solo rimandato: all'80' Marquinho con un bel sinistro dà il colpo di grazia ai meneghini. Nel finale espulso Osvaldo per doppia ammonizione.




IL CRITICONE...Nessun rimpianto,nessun dolore !


L'attaccante del Milan porta a casa il pallone:

"Uno dei soprammobili che mi piacciono.

La tripletta è un segnale per chi ha creduto in me."



Eri e rimani,un soprammobile, come il pallone che ti sei portato a casa ! Ieri: primo gol su rigore regalato. Secondo su errore del portiere. Terzo deviata di stinco una traiettoria. Quindi zero partecipazione al gioco, come sempre. Strama ha fatto benissimo a sbolognarti,

Nessun rimpianto,nessun dolore ,anzi...!




sabato 1 settembre 2012

A RUOTA LIBERA...Voltare pagina ?....Vedremo !






Si é chiuso ieri alle ore 19 il cálcio mercato.Tutti i giornali elogiano l’Inter per la campagna acquisti con media voto 7 ,io non sono d’accordo ,per me voto 5.5...ed é fin troppo !

Abbiamo 14 giocatori su cui possiamo fare affidamento ...troppo pochi per una intera stagione !

Stramaccioni voleva due esterni ...non pervenuti !

Ancora una volta partiremo per la nuova stagione senza un REGISTA !

Venduto Maicon all’ultimo momento per 4 soldi senza compare un sostituto valido.Debuchy perché no ?

Tenuti in squadra StanKovic e Chivu per che cosa ?

In 3 mesi di calcio mercato si é aspettato l’ultimo giorno per comprare un attaccante di riserva
OVVIAMENTE senza riuscirci !

Va bene che questo é l’anno zero ...ma da una societá come l’Inter ci si aspettava qualcosa in piú...non a livello di nomi....ma di organizzazione !
Acquisti :
Handanovic : Ottimo elemento soprattutto per il futuro...ma Julio non si doveva trattare in quel modo !
Silvestre : Discreto giocatore,nessun fenomeno,Sará utile a fare respirare la difesa nelle partite ravvicinate tra EL e Campionato.
Pereira : Buon giocatore per coprire la fascia sinistra anche se non troppo costante nel Porto...
Jonathan : Rientrato dal prestito...Scarsissimo di suo....figuriamoci se lo paragoniamo a Maicon !
Coutinho : Rientrato dal prestito...Buon giocatore,speriamo sia utilizzato finalmente nel suo ruolo ma ho forti dubbi !
Gargano e Mundigay: Due mastini per il centrocampo .Bravi a distruggere il gioco avversario...molto meno a costruire !
Palacio : Probabilmente il miglior acquisto dell’Inter di quest’anno.....
Cassano : Una incognita,vedremo 

Se va bene si lotta per il 5 posto....ruBe,Napoli,Bilan,Fiorentina davanti...
Ce la giochiamo con ,Roma (Zeman permettendo)Lazio....Udinese !
Arrivederci a Maggio !